Baseball

Baseball: l’italia esce a testa alta dai Mondiali

L’Italia accarezza a lungo il sogno mondiale, va subito in vantaggio e tiene a secco il Venezuela per 5 riprese, letteralmente dominate dal capolavoro di AJ Morris, lanciatore partente azzurro che non concede valide al lineup stellare latino americano. Reagisce con la potenza di John Andreoli al pareggio, che arriva al settimo, per errore della difesa azzurra, ma al nono inning, il rilievo DeMark non riesce a difendere il minimo vantaggio, subendo il fuoricampo da Miguel Cabrera, uno dei più forti battitori della storia, a secco fino a quel momento.

Il Venezuela si costruisce poi con tattica perfetta un vantaggio di 2 punti che Alex Liddi dimezza all’ultimo attacco.

Finisce 3-4, con l’Italia che esce dal torneo e dal grupo de la muerte a testa alta, la consapevolezza di appartenere a questo livello di gioco e di averlo fatto sapere al mondo, non solo del baseball.

Commenti

commenti