Il successo di Diana Bacosi, argento nello skeet mondiale 2017

Tra le vittorie e i successi coronati nel podio dai nostri azzurri non si può non menzionare la grande prova di Diana Bacosi, che è riuscita a portare all’Italia un’altra medaglia d’argento nello skeet mondiale femminile.

Le è toccata forse la sfida più difficile di questa Coppa del Mondo che si è appena conclusa in India, a Nuova Delhi, ma è stata capace di affrontarla a testa alta e con tanta grinta, riuscendo a dare qualche grattacapo perfino alla più grande tiratrice del momento, la sei volte olimpica americana Kimberly Rhode.

Diana Bacosi arriva in finale dopo aver superato la cinese Meng Wei e le americane Caitlin Connor, Dania Vizzi e Chloe Tipple.

Il suo inizio, però, non è certo dei migliori e non rispecchia il talento dell’azzurra, che forse presa dall’ansia per l’importanza della competizione, si lascia andare a diversi errori. Per sua fortuna, la cinese Meng Wei ne commette un numero maggiore e le consente di continuare la corsa verso il titolo.

La paura di non farcela le dà la carica necessaria per sbaragliare tutte le altre avversarie e giungere al duello conclusivo con l’americana Rhode. Entrambe le tiratrici mantengono una concentrazione massima e non agevolano l’avversaria commettendo errori. Un punteggio shock di 56/60 totalizzato a pari merito porta la sfida allo shoot-off per decidere il titolo di campionessa dello skeet mondiale.

Una finalissima al cardiopalma che è stato anche interrotta da qualche fuori programma, come il transito di alcuni animali durante la gara. Lunga e difficile, si è conclusa solamente dopo 22 piattelli, a causa di un errore della nostra azzurra.

Finisce così una sfida degna di due grandissime tiratrici, con Diana Bacosi al secondo posto e con la riconferma dell’americana al primo gradino del podio.

Ma, anche se con un pizzico di rammarico, l’azzurra commenta così il suo risultato: 

Peccato per non aver conquistato la Coppa, ma posso dirmi comunque molto soddisfatta di come ho sparato. Confrontarsi con un talento puro come quello di Kimberly dandole parecchio filo da torcere non è cosa da tutti. Questo mi fa ben sperare per la prossima stagione. Ci sarà il Mondiale in Corea del Sud, che assegnerà le prime carte olimpiche per Tokyo

Per l’azzurra campionessa olimpica a Rio, quindi, un grande trionfo anche a livello personale che la spinge a fare sempre meglio in vista delle prossime competizioni.

Quinto posto, invece, per l’altra connazionale italiana in gara, Simona Scocchetti, che accompagna la Bacosi in finale ma si ferma prima di lei, nonostante un’ottima performances che si è rovinata solo per due errori.

L’Italia, anche se non tutti i suoi partecipanti sono saliti sul podio, può vantare una grandissima presenza di azzurri in finale e ben 6 medaglie conquistate. Confermata la classe dei suoi tiratori ora guarda avanti e chiude soddisfatta questa esperienza di tiro a volo che l’ha vista protagonista nei campi indiani di Nuova Delhi.

About Cristina Fontanarosa

Scrittrice e giornalista, ama lo sport e in particolare il calcio, soprattutto se c'è Cristiano Ronaldo in campo! Scrive per passione e adora mettersi in gioco su qualsiasi rubrica e argomento.

Commenti

commenti