Tag: europei

Italbasket: presentata oggi la nuova maglia azzurra

La nuova Maglia delle Nazionali è stata presentata oggi a Milano nel corso dell’Italian Basketball Summit.
La nuova divisa, nata dalla fantasia dei grafici Spalding Italia, presenta due versioni: azzurro nazionale e bianco elegante. Il design unisce tradizione e modernità grazie ai suoi elementi distintivi: il nuovo logo Italia, la palla a spicchi tono su tono, le rifiniture a contrasto che la rendono particolarmente accattivante e lo scudetto tricolore.

La versione femminile si distingue per la vestibilità maggiormente aderente e presenta un colletto dalla forma particolare che rende la divisa unica nel suo genere. Il tessuto tecnico, studiato per supportare la performance agonistica di alto livello, grazie alla struttura in mesh conferisce agli atleti una particolare sensazione di leggerezza. I colori, merito della tecnica di stampa in sublimato, risultano brillanti e duraturi.

La prima Nazionale a indossare la nuova Maglia sarà la Femminile, che dal 16 al 25 giocherà il Campionato Europeo in Repubblica Ceca.

“Lavorare con queste ragazze è straordinario – ha spiegato coach Capobianco in partenza per l’esordio nel campionato Europeo – perché provano ogni giorno a superarsi. Mi piace allenarle perché hanno scelto di diventare più brave, perché hanno un’eccellente attitudine al lavoro. E’ una squadra eterogenea, ho chiesto alle più esperte di indirizzare le giovani e a queste ultimo tanto entusiasmo. Alla vigilia di un Europeo al quale arriviamo da prime classificate nel nostro girone non mi sento di promettere alcun risultato. Quello che posso garantire però è il lavoro e il sudore per onorare al meglio questa Maglia. Che per noi rimane la più bella del mondo”.

nazionale femminile

Nazionale femminile, le convocate per l’Europeo

Parte domenica da Roma il viaggio della Nazionale Femminile verso l’EuroBasket Women 2017 (Repubblica Ceca, 16-25 giugno). Lo staff tecnico Azzurro ha diramato la convocazione di 23 atlete che si raduneranno al Centro Sportivo dell’Acqua Acetosa dal 14 maggio: le giocatrici di Lucca e Schio che sono state impegnate nella finale scudetto si aggregheranno alla squadra nel corso della prossima settimana.

Andrea capobianco

“L’entusiasmo è fortissimo e palpabile – ha spiegato Andrea Capobianco – ed è lo stesso che nelle qualificazioni ci ha permesso di vincere il girone pur non essendo testa di serie e giocando un’ottima pallacanestro. Con Matteo Panichi e tutto lo staff abbiamo individualizzato al massimo la prima parte della preparazione, tenendo conto delle caratteristiche specifiche di ogni giocatrice e del fatto che per le Azzurre il campionato è finito in momenti diversi. Ci attende un Europeo duro, nel sorteggio siamo partiti dalla quarta fascia nonostante il primo posto nelle qualificazioni e ci è capitato un girone molto competitivo. Conosco però le qualità di questo gruppo e so quanto sarà piacevole ed entusiasmante lavorare con loro in questo raduno. Nella prima parte della preparazione ci sarebbe piaciuto convocare qualche altra giovane ma non abbiamo voluto sottrarre le ragazze agli impegni scolastici e alle Finali Nazionali in programma nelle prossime settimane. La collaborazione con i club per noi rimane fondamentale”.

La Nazionale si raduna dunque a Roma domenica 14 maggio e poi giocherà un torneo a Latina dal 26 al 28 maggio con Belgio, Ungheria e Russia.

Seguirà il 2 e il 3 giugno uno stage a Roma con la Grecia e poi il triangolare di Mulhouse con Francia e Spagna (9-10 giugno), prima della partenza per la Repubblica Ceca dove le Azzurre esordiranno il 16 giugno all’EuroBasket Women con la Bielorussia.

Il giorno dopo si torna in campo con la Turchia, il 19 ultimo impegno della prima fase con la Slovacchia. Ai quarti di finale passa solo la prima, seconde e terze si incrociano negli ottavi. La quarta è eliminata.

le convocate azzurre

Martina Bestagno (’90, 1.89, C, Famila Basket Schio)
Debora Carangelo (’92, 1.69, P. Umana Reyes Venezia Mestre)
Sabrina Cinili (’89, 1.91, A, Saces Mapei Napoli)
Chiara Consolini (’88, 1.85, G, Passalacqua Ragusa)
Martina Crippa* (’89, 1.78, G/A, Gesam Lucca)
Valeria De Pretto (’91, 1.85, A, Umana Reyer Venezia Mestre)
Francesca Dotto* (’93, 1.70, P, Gesam Lucca)
Marcella Filippi (’85, 1.80, A, San Martino Di Lupari)
Alessandra Formica (’93, 1.89, C, Passalacqua Ragusa)
Andre Olbis Futo (’98, 1.86, A, Treofan Battipaglia)
Giulia Gatti (’89, 1.68, P, Famila Basket Schio)
Gaia Gorini (’92, 1.81, P/G, Passalacqua Ragusa)
Martina Kacerik (’96, 1.81, G, Umana Reyer Venezia Mestre)
Laura Macchi (’79, 1.88, A, Famila Basket Schio)
Raffaella Masciadri* (’80, 1.85, G-A, Famila Basket Schio)
Elisa Penna (’95, 1.90, A, Wake Forest University)
Kathrin Ress (’85, 1.93, C, Famila Basket Schio)
Martina Sandri (’88, 1.84, A, Umana Reyer Venezia Mestre)
Giorgia Sottana (’88, 1.75, P-G, Famila Basket Schio)
Laura Spreafico (’91, 1.80, G, Passalacqua Ragusa)
Marzia Tagliamento (’96, 1.81, G-A, Famila Basket Schio)
Federica Tognalini (’91, 1.82, A, Gesam Lucca)
Cecilia Zandalasini (’96, 1.85, A, Famila Basket Schio)

gallinari

Gallinari dice si all’Italia. Agli Europei ci sarà

Una notizia importante arriva dalle colonne de La Gazzetta dello Sport, con la conferma di Danilo Gallinari sulla sua presenza ad Eurobasket 2017, dopo i recenti dubbi: “Italia eccomi, ci sarò – è il titolo, poi si prosegue – Sono pronto per l’Europeo, mai pensato di tradire l’azzurro. Voglio vincere”.

” Sarò sempre presente, come ho sempre detto. L’unica cosa che mi ha frenato in passato sono stati i problemi fisici”

Gallinari infatti, si troverà di fronte ad un bivio quest’estate: entro il 30 giugno dovrà decidere se esercitare o no l’opzione per uscire dal contratto che lo lega a Denver (rinunciando ai 16,1 milioni di dollari del prossimo anno). Il 28 enne di Sant’Angelo Lodigiano ha però precisato che questa scelta non condizionerà la sua estate in azzurro.

” Le questioni contrattuali non mi hanno mai impedito di esserci. Non l’ho fatto in passato, per ragioni contrattuali ben più importanti, e non lo farò quest’anno. Vincere in azzurro è qualcosa che voglio provare. È la motivazione che mi spinge ad essere sempre presente. Quello che ti dà emotivamente la Nazionale non te lo dà nessun’altra cosa. Lavoriamo insieme da anni e vogliamo finalmente raccogliere qualcosa di importante.  “Quello che ti dà emotivamente la Nazionale non te lo dà nessun’altra cosa. Lo ripete sempre il presidente Petrucci, e io sono convinto che abbia ragione. Vincere in azzurro è qualcosa che nella mia vita vorrei provare. È la motivazione che mi spinge a dire sempre sì, a essere sempre presente”.