Qualificazioni mondiali 2018

Qualificazioni mondiali 2018: De Rossi ed Immobile e l’Italia va

Con un gol per tempo l’Italia batte 2-0 l’Albania e mantiene il primato del girone in compagnia della Spagna, che a Gijon rispetta il pronostico e rifila quattro reti a Israele. Il rigore trasformato da Daniele De Rossi e il colpo di testa vincente di Ciro Immobile consentono a Giampiero Ventura di festeggiare il primo successo casalingo nelle qualificazioni mondiali 2018, una vittoria meritata e che dà un’ulteriore iniezione di fiducia agli Azzurri in vista del match di giugno con il Liechtenstein e di quello che il 2 settembre potrebbe diventare un vero e proprio spareggio per il primo posto con la Spagna.

ventura

“Abbiamo fatto un piccolo passo avanti – sottolinea il Ct – all’inizio c’era tanta voglia di fare e non avevamo la serenità e la fluidità necessarie, ma a parte la conclusione dell’Albania nei primi secondi di gioco non abbiamo mai corso rischi. Nel secondo tempo si è vista una Nazionale più bella. Sta nascendo un gruppo vero, ci sono molti giocatori nuovi e tanti giovani, ma vedo tutti i presupposti per fare qualcosa di bello in futuro”.
E così l’Italia porta a 32 il numero di risultati utili consecutivi nelle qualificazioni alla Coppa del Mondo (ultimo ko il 9 ottobre 2004 in Slovenia), una striscia che si allunga a 55 incontri conteggiando anche le gare di qualificazione all’Europeo. Allo stesso tempo Palermo si conferma una città porta fortuna per la Nazionale, al dodicesimo successo, il sesto consecutivo, nei 14 match disputati nel capoluogo siciliano.
Qualificazioni mondiali 2018

Merito anche della spinta dello stadio ‘Renzo Barbera’, quasi tutto esaurito (33.136 spettatori presenti) e con i tifosi italiani che non si lasciano intimidire dai sostenitori albanesi, giunti in massa e protagonisti in negativo con un ripetuto lancio di petardi in campo che nella ripresa porta l’arbitro a sospendere per una decina di minuti la partita.

Commenti

commenti