gagliardini

Europei Under 21, Gagliardini: “Vogliamo alzare la coppa”

E’ iniziato il conto alla rovescia per il debutto della Nazionale Under 21 nel Campionato Europeo. Domenica (ore 20.45, diretta su Rai 1 – Cracovia Stadium) gli Azzurrini affronteranno la Danimarca nel match d’esordio del torneo continentale, che prenderà ufficialmente il via oggi con le prime due gare del Gruppo A: alle 18 a Kielce i campioni in carica della Svezia affronteranno l’Inghilterra, mentre alle 20.45 a Lublino i padroni di casa della Polonia se la vedranno con la Slovacchia.

La squadra ha sostenuto ieri il primo allenamento in terra polacca e nel pomeriggio tornerà a preparare la sfida con la nazionale danese sul terreno di gioco dello stadio del Wisla Cracovia. L’obiettivo è cercare di non ripetere l’avvio ad handicap di due anni fa in Repubblica Ceca, quando la sconfitta all’esordio con i futuri campioni d’Europa della Svezia fu determinante per l’eliminazione degli Azzurrini nella fase a gironi.

Sa bene quanto sia importante partire con il piede giusto Roberto Gagliardini, intenzionato a concludere al meglio una stagione sin qui indimenticabile.

“In 12 mesi la mia vita è cambiata tantissimo – conferma in conferenza stampa – è stato un anno speciale, di grande crescita. Ora voglio far bene qui in Polonia, ho recuperato le energie e mi sento pronto per domenica. Cercheremo di andare in campo con la serenità giusta e pensando anche a divertirci, chiaramente senza dimenticare che l’obiettivo principale resta la vittoria”.

Le aspettative sono alte, ma Gagliardini ha dimostrato in questi mesi di sapersi prendere le sue responsabilità:

“Si avverte la pressione intorno a noi, ma siamo in grado di gestirla. Siamo convinti che possiamo fare un grande torneo, abbiamo lavorato tanto e le sensazioni sono buone. Sappiamo di essere un bel gruppo, vogliamo arrivare sino in fondo e magari alzare la Coppa”.

Consapevole del valore dei suoi ragazzi, Luigi Di Biagio ha ribadito in diverse occasioni che a fare la differenza, più delle doti tecniche, saranno la mentalità e l’atteggiamento della squadra in campo: “Il mister – sottolinea il centrocampista azzurro – ha tanto carisma e sa preparare molto bene la gara. Riserva grande attenzione agli avversari, ci fa vedere molti video e riesce a trasmetterci la sua grinta”.

Commenti

commenti