Marocco e Tunisia le ultime due africane qualificate a Russia 2018

Serata di emozioni in Africa per l’ultimo turno di gare nei gironi di Qualificazioni al Mondiale di Russia 2018.

Non poche soprese sono arrivate dal continente africano.

Nel gruppo A alla Tunisia bastava un punto per andare in Russia e con il pareggio a reti bianche arrivato in casa con la Libia, le Aquile di Cartagine possono esultare. Nel gruppo C stesso destino per il Marocco che si qualifica ai Mondiali dopo 20 anni di assenza grazie alla vittoria per 2-0 in Costa D’Avorio. A segno anche il difensore bianconero Benatia che elimina gli Elefanti di Wilmots.

Dunque sono Nigeria, Senegal, Egitto, Marocco e Tunisia i cinque Paesi africani che andranno ai prossimi Mondiali.

Con la vittoria del gruppo A, la Tunisia centra un passaggio alla fase finale di un campionato del Mondo che mancava da Germania 2006 grazie al pareggio 0-0 in casa contro una Libia già eliminata. Le Aquile di Cartagine hanno chiuso prime a 14 punti. Non è bastato dunque alla Repubblica Democratica del Congo il successo per 3-1 arrivato nel finale con la Guinea.

Nel gruppo C è invece storica la qualificazione del Marocco che non andava un Mondiale da 20 anni (Francia 1998). I Leoni dell’Atlante hanno eliminato la Costa d’Avorio in uno scontro diretto dove il mattatore è stato Medhi Benatia, sia in difesa che in attacco con un gol.

About Dario Sette

Giornalista professionista, cura “Italians”, rubrica che parla di sportivi italiani che si sono affermati all’estero. E chissà magari, Ivanka Trump, la prossima volta non confonderà più Giorgio Chinaglia, ex attaccante di Lazio e New York Cosmos, per un santo.

Commenti

commenti