Tag: Italia

Mondiali di Beach Soccer

Mondiali di Beach Soccer: l’Italia batte l’Iran ed è in testa al girone

Sulla sabbia di Nassau la Nazionale di Beach Soccer batte in rimonta (5-4) l’Iran, ottiene il secondo successo dopo il 12-6 rifilato all’esordio alla Nigeria e si qualifica con un turno di anticipo ai quarti di finale dei Mondiali di Beach Soccer

Contro l’avversario più temibile del girone, che un mese e mezzo fa aveva sconfitto 4-3 la squadra di Agostini in occasione della ‘Persian Cup’, gli Azzurri hanno sofferto, rimontando nel terzo periodo due gol di svantaggio grazie alle doppiette del solito Gabriele Gori (8 reti per lui nelle prime due gare del Mondiale) e Dario Ramacciotti e al primo gol nel torneo di Francesco Corosiniti. Decisiva ai fini della rimonta proprio la rete del capitano, che ha realizzato il momentaneo 3-3 pochi secondi dopo che la nazionale asiatica aveva colpito una traversa andando ad un passo dal 4-2. Ci ha pensato poi Dario Ramacciotti, un altro dei veterani del gruppo azzurro, a regalare la vittoria all’Italia, con qualche brivido nel finale dopo il gol di Moktari a 50 secondi dal termine del match.

Nella notte italiana, con la notizia del successo al supplementare della Nigeria sul Messico, è arrivata la certezza del primo posto aritmetico, che spalanca alla Nazionale le porte dei quarti di finale con un turno di anticipo rendendo di fatto una formalità il terzo e ultimo match del girone con il Messico in programma domani sera (ore 21.30 italiane – diretta su Eurosport 2).

ITALIA-IRAN 5-4 (1-2, 0-1, 4-1)

Italia: Del Mestre, Ramacciotti, Corosiniti (Cap), Gori, Palmacci, Spada, Chiavaro, Marrucci, Di Palma, Frainetti, Marinai, Zurlo. All: Agostini.
Iran: Hosseini, Akbari, Abdollohai, Mokhtari, Ahmadzadeh (Cap), Kiani, Moradi, Nazem, Mirshekari, Boulokbashi, Mesigar, Behzadpour. All: Mirshamsi.
Arbitri: Moraes (BRA), Martinez Pavon (PAR), Hachim (MAD)
Reti: 7’38 Gori (IT), 8’25 Akbari (IR), 10’13 Ahmadzadeh (IR), 17’04 Mesigar (IR), 25’41 Gori (IT), 28’12 Corosiniti (IT), 28’53 Ramacciotti (IT), 33’45 Ramacciotti (IT), 35’10 Mokhtari (IR)
Note: ammoniti Palmacci (IT) e Nazem (IR)

mondiali di beach soccer

Mondiali di Beach Soccer: Super Italia, 12 gol all’esordio

Diciotto gol, con la media di una rete ogni due minuti di gioco, e tante emozioni alla ‘National Arena’ di Nassau per i Mondiali di Beach Soccer, dove nella notte italiana la Nazionale ha battuto 12-6 la Nigeria  nel match d’esordio della Coppa del Mondo.

Sotto per due volte nel primo tempo e capace di riagguantare il pareggio prima con Palmacci e poi con Zurlo, l’Italia ha sfruttato nella seconda frazione la vena realizzativa del suo bomber, Gabriele Gori, autore di 6 reti che vanno ad aggiungersi ai 19 gol messi a segno nelle qualificazioni di Jesolo, per poi allungare definitivamente nel terzo e ultimo periodo.

Gli Azzurri hanno conquistato così i primi tre punti nel Gruppo A e se domani riusciranno a battere l’Iran (ore 15.30 locali, le 21.30 italiane – differita su Eurosport 2 alle 10.30 del 30 aprile), che nell’altra gara del girone ha superato 3-2 il Messico, metteranno una seria ipoteca sulla qualificazione ai quarti di finale.

Da sottolineare, oltre ai sei centri di Gori, la tripletta dell’eterno Paolo Palmacci, che al suo settimo Mondiale ha raggiunto le 208 presenze in maglia azzurra, con 196 gol segnati e la ferma volontà di riscattare l’errore dal dischetto che costò l’eliminazione con Tahiti nella semifinale della Coppa del Mondo disputata due anni fa sulla spiaggia di Espinho in Portogallo.

Nelle altre due gare di giornata, successo di misura della Svizzera sui padroni di casa delle Bahamas (3-2) e dimostrazione di forza del Senegal, che ha travolto 9-0 l’Ecuador.

ITALIA-NIGERIA 12-6 (2-2, 4-2, 6-2)

Italia: Del Mestre, Ramacciotti, Corosiniti (Cap), Gori, Palmacci, Spada, Chiavaro, Marrucci, Di Palma, Frainetti, Marinai, Zurlo. All: Agostini.
Nigeria: Paul, Ohwoferia, Igudia, Abu, Ibenegbu, Ayalogu, Okemmiri, Taiwo, Tale, Olawale (Cap), Ogbonna, Ogodo. All: Adamu.
Arbitri: Lopez (GUA), Cadenasso Martinez (URU), Romo (ARG)
Reti: 1’09 pt Abu (N), 1’50 pt Palmacci (I), 5’46 pt Igudia (N), 8’20 pt Zurlo (I), 6’56 st Gori (I), 8’09 st Gori (I), 9’21 st Tale (N), 10’44 st Gori (I), 11’53 st Ogbonna (N), 11’58 st Di Palma (I), 3’08 tt Abu (N), 4’09  tt Gori (I), 4’45 tt Gori (I), 6’02 tt Palmacci (I), 6’13 tt Palmacci (I), 7’46 tt Gori (I), 10’34 tt Abu (N), 10’35 tt Chiavaro (I).

mondiali di beach soccer

Mondiali di Beach Soccer: Azzurri pronti all’esordio

Giornata di vigilia per la Nazionale di Beach Soccer, che domani (ore 18.30 locali, le 24.30 italiane – differita su Eurosport 2 alle ore 11 del 28 aprile) affronterà la Nigeria nel match d’esordio dei Mondiali di Beach Soccer Bahamas 2017. Nel fine settimana gli Azzurri hanno affrontato in due test di allenamento le nazionali di Paraguay ed Emirati Arabi, entrambe inserite nel Gruppo C dei campioni in carica del Portogallo e battute rispettivamente con il risultato di 7-5 e 7-2.

Ieri pomeriggio è stata la volta del primo allenamento sulla sabbia della ‘National Arena’, l’impianto in cui verranno disputate tutte le gare del Mondiale, mentre in serata la squadra e i componenti dello staff sono stati gli ospiti d’onore del Console italiano onorario a Nassau Alberto Suighi in occasione della Festa della Liberazione.

“I ragazzi sono pronti – avverte il Ct Massimo Agostini – sanno che è un’occasione da non lasciarsi sfuggire e vogliono partire subito con una bella vittoria. Abbiamo lavorato bene e tutto quello che potevamo fare per prepararci l’abbiamo fatto, ora dovremo mettere in campo la giusta concentrazione e cattiveria sportiva. L’Arena è bellissima e ti va venire ancora più voglia di iniziare il Mondiale”.

Alla settima partecipazione su nove edizioni della Coppa del Mondo (miglior piazzamento il secondo posto nel 2008), gli Azzurri sono reduci dal quarto posto nel Mondiale di due anni fa ad Espinho in Portogallo e vanno a caccia del primo successo iridato. Dopo la gara d’esordio con la Nigeria, l’Italbeach dovrà vedersela con l’Iran (sabato 29 aprile – ore 15.30 locali, le 21.30 italiane – differita su Eurosport 2 alle 8.30 del 30 aprile) e con il Messico (lunedì 1° maggio – ore 15.30 locali, le 21.30 italiane – diretta su Eurosport 2), con le prime due classificate del girone che si qualificheranno ai quarti di finale in programma il 4 maggio.

i convocati

Portieri: Simone Del Mestre (Cjarlins Muzzane), Stefano Spada (Ribelle Calcio);
Difensori: Alfio Chiavaro (Palazzolo), Matteo Marrucci (Pisa Beach Soccer), Dario Ramacciotti;
Esterni: Francesco Corosiniti (Real Cerva), Michele Di Palma (Pisa Beach Soccer), Alessio Frainetti, Simone Marinai (Viareggio Beach Soccer), Paolo Palmacci (Terracina Beach Soccer);
Attaccanti: Gabriele Gori (Castelnuovo Garfagnana), Emmanuele Zurlo (Catania Beach Soccer)

Commissario tecnico: Massimo Agostini

I gruppi del Mondiale

Gruppo A: Bahamas, Svizzera, Ecuador, Senegal
Gruppo B: Nigeria, ITALIA, Iran, Messico
Gruppo C: Emirati Arabi, Paraguay, Portogallo, Panama
Gruppo D: Brasile, Tahiti, Giappone, Polonia

Le gare degli Azzurri

27 aprileITALIA-Nigeria (ore 24.30 italiane – differita su Eurosport 2 alle ore 11 del 28 aprile)
29 aprileITALIA-Iran (ore 21.30 italiane – differita su Eurosport 2 alle ore 8.30 del 30 aprile)
1° maggioITALIA-Messico (ore 21.30 italiane – diretta su Eurosport 2)
4 maggio: Quarti di finale
6 maggio: Semifinali
7 maggio: Finali

qualificazioni mondiali

Qualificazioni mondiali: le azzurre nel gruppo 6

Saranno Belgio, Portogallo, Romania e Moldavia le avversarie della Nazionale femminile nella fase a gironi delle qualificazioni mondiali di Francia 2019. L’Italia, che a luglio prenderà parte alla Fase Finale del Campionato Europeo in Olanda, è stata inserita nel Gruppo 6 e sarà impegnata nelle gare di qualificazione dall’11 settembre 2017 al 4 settembre 2018. Le sette vincitrici dei gironi si qualificheranno direttamente al Mondiale, mentre le quattro seconde migliori si affronteranno nei play off (semifinale e finale) in programma nell’ottobre e novembre 2018.

“Non ci possiamo lamentare del sorteggio – è il commento del Ct Antonio Cabrini – abbiamo tutte le carte in regola per passare il turno. La sconfitta di un mese fa con il Belgio nella Cyprus Cup non fa testo, le avversarie sono tutte alla nostra portata anche se non va sottovalutato nessuno”.

Intanto c’è un Campionato Europeo da preparare: “Siamo giunti al termine della stagione – sottolinea Cabrini – le ragazze accusano un po’ di stanchezza come è giusto che sia e in questi mesi dovremo ricaricare le batterie per presentarci nelle migliori condizioni possibili in Olanda. Purtroppo abbiamo perso per infortunio Alice Parisi, Martina Rosucci è rientrata da poco e il centrocampo è ancora tutto da valutare”.

I gironi di qualificazione alla Coppa del Mondo FIFA di Francia 2019

Gruppo 1: Inghilterra, Russia, Galles, Bosnia-Erzegovina, Kazakistan
Gruppo 2: Svizzera, Scozia, Polonia, Bielorussia, Albania
Gruppo 3: Norvegia, Olanda, Repubblica d’Irlanda, Slovacchia, Irlanda del Nord
Gruppo 4: Svezia, Danimarca, Ucraina, Ungheria, Croazia
Gruppo 5: Germania, Islanda, Repubblica Ceca, Slovenia, Isole Faroe
Gruppo 6: ITALIA, Belgio, Portogallo, Romania, Moldavia
Gruppo 7: Spagna, Austria, Finlandia, Serbia ed Israele

playoff

Non solo VAR: ora Tavecchio pensa anche ai playoff e ai playout

In futuro nel campionato di calcio di serie A potrebbero essere inseriti i playoff e i playout. E’ il presidente della Federcalcio Carlo Tavecchio a mostrarsi possibilista su queste novità che oltretutto “a livello dilettantistico e nel calcio a 5 nazionale già esistono”.
avecchio ne ha parlato ai microfoni di ‘Radio anch’io sport’ in risposta a una domanda sulle possibili novità per rendere più avvincente la competizione.

“Il mio obiettivo è quello, ha spiegato il n.1 Figc – I playoff e i playout sono idee innovative e nei tornei dilettanti ci sono già. Bisogna studiare forme nuove”, ha detto Tavecchio, secondo il quale l’attuale campionato “è buono, ha messo in evidenza le cinque squadre che si prevedeva: l’importanza della Juve è fuori discussione, ma Roma e Napoli stanno riducendo il gap e spero che in futuro ci sia più competitività”. Infine l’introduzione del Var: “sono molto contento, era il 2014 quando lo segnalai al presidente della Fifa Blatter, Nicchi ha fatto bene ad annunciarlo”.

Carlo Tavecchio

La prossima Serie A inizierà il 20 agosto, a dispetto dalle richieste del ct Giampiero Ventura, che voleva anticipare in virtù dello scontro diretto con la Spagna che segnerà i destini dell’Italia nel girone di qualificazione ai Mondiali russi: “Non è stato scontentato solo il ct, abbiamo sperato che potessero essere accolte, con la data del 13 agosto, le istanze della federazione. Per vincere il girone (e ottenere  la qualificazione diretta, ndr) in Spagna dobbiamo soltanto vincere e sarebbe stato un atteggiamento di grande disponibilità anticipare il campionato. Purtroppo i colori della maglia azzurra non sono ancora ben radicati nella classe dirigente“.

mondiali femminili

Mondiali femminili: il 25 aprile il sorteggio dei gironi

La Nazionale azzurra sarà tra le sette teste di serie al sorteggio dei gironi dei Mondiali femminili di Francia 2019 in programma martedì 25 aprile (ore 13.30) a Nyon. L’Italia, che a luglio prenderà parte alla Fase Finale del Campionato Europeo in Olanda, sarà impegnata nelle gare di qualificazione dall’11 settembre 2017 al 4 settembre 2018. Le sette vincitrici dei gironi si qualificheranno direttamente al Mondiale, mentre le quattro seconde migliori si affronteranno nei play off (semifinale e finale) in programma nell’ottobre e novembre 2018.

Le fasce per il sorteggio della Coppa del Mondo FIFA di Francia 2019

Urna A: Germania, Inghilterra, Norvegia, Svezia, Spagna, Svizzera, Italia
Urna B: Olanda, Islanda, Scozia, Danimarca, Austria, Belgio, Russia
Urna C: Finlandia, Ucraina, Galles, Romania, Polonia, Repubblica Ceca, Repubblica d’Irlanda
Urna D: Portogallo, Serbia, Ungheria, Bosnia-Erzegovina, Bielorussia, Slovacchia, Slovenia
Urna E: Irlanda del Nord, Croazia, Israele, Kazakistan, Albania, Isole Faroe, Moldova

*Le sette vincitrici dei gironi raggiungeranno la Francia (qualificata in qualità di Paese ospitante) alla Fase finale. Le quattro seconde classificate con i migliori risultati contro la prima, terza e quarta nel rispettivo girone accederanno agli spareggi, che consisteranno in due turni a eliminazione diretta con gare di andata e ritorno (ottobre-novembre 2018) e decreteranno l’ultima qualificata europea.

Verso la fase finale in Francia

Fase di qualificazione a gironi – 11 settembre 2017–4 settembre 2018
Spareggi – semifinali: 1–9 ottobre 2018
Spareggi – finale: 5–13 novembre 2018
Fase finale – estate 2019, Francia

Italia Under 19 femminile

Impresa dell’ Italia Under 19 femminile: qualificata per l’Europeo

La Norvegia porta bene all’Italia. Nel 2008 l’ Italia l’Under 19 Femminile si laureò campione d’Europa battendo in finale le norvegesi; oggi, a nove anni di distanza, le Azzurrine compiono una grande impresa ancora contro le pari età, strappando nel finale la qualificazione alla fase finale europea con un meritato 2-1.

Solo una vittoria, abbinata ad una sconfitta della Svezia, avrebbe consentito alla squadra di Enrico Sbardella di assicurarsi un posto per l’Europeo di agosto in Irlanda del Nord. E il colpo d’ala è arrivato in pieno recupero, firmato dal centrocampista del Cuneo Marta Mascarello, subentrata nella ripresa al posto di Caruso costretta a lasciare il campo per infortunio. Un calcio di rigore al 90’ trasformato con grande freddezza ed abilità che regala la qualificazione all’Italia, complice la sconfitta  della Svezia contro la Serbia (0-2).

Una giornata da incorniciare.  Un grande obiettivo, quello raggiunto oggi dalle Azzurrine, come sottolinea il tecnico Enrico Sbardella che vanta un suo personale primato, avendo portato già portato un’altra squadra, l’Under 17 femminile, alla finale europea nel 2013.

“Brave, brave, brave! – esclama l’allenatore azzurro – Non ho in mente altre parole al momento per ringraziare e per applaudire una squadra che ci ha creduto fino in fondo e ci ha regalato una grande gioia. Merito di un gruppo unito e di un lavoro che stiamo portando avanti sotto il coordinamento di Antonio Cabrini e con la collaborazione di due tecnici esperti come Rita Guarino e Massimo Migliorini. E’ un successo da dividere con tutti loro”.

“Le abbiamo schiacciate – prosegue Sbardella – abbiamo dominato anche nel momento in cui loro sono passate immeritatamente in vantaggio, perché il gol è stato frutto di un’azione fortunosa. Prima della gara alle ragazze ho detto una cosa sola: pensare di poter passare non costa nulla, è gratis. E questa è stata la reazione, sono state bravissime”.

Risultati e classifica del Gruppo 5

Prima giornata (5 aprile)
Serbia-ITALIA 0-3
Norvegia-Svezia 2-2

Seconda giornata (7 aprile)
Svezia-ITALIA 2-0
Norvegia-Serbia 2-0

Terza giornata (10 aprile)
Norvegia-ITALIA 1-2
Serbia-Svezia 2-0

Classifica: ITALIA 6 punti, Svezia e Norvegia 4, Serbia 3

*Accedono alla Fase Finale del Campionato Europeo, in programma ad agosto in Irlanda del Nord, le vincitrici dei 6 gironi e la migliore seconda classificata 

emergenti

Stage emergenti: questa sera a Coverciano il terzo raduno

Appuntamento questa sera a Coverciano con il terzo raduno della Nazionale A dedicato ai calciatori emergenti. I 23 Azzurri convocati dal Ct Giampiero Ventura si raduneranno in serata presso il Centro Tecnico Federale e sosterranno una doppia seduta di allenamento nelle giornate di domani e mercoledì.

Sono nove i calciatori alla prima chiamata in Nazionale (Adjapong, Calabria, Dall’Orco, Emerson, Ferrari, Mandragora, Romagna, Baselli e Chiesa), mentre tornano a vestire la maglia azzurra Simone Scuffet, convocato dall’ex Ct Cesare Prandelli per due stage nel 2014 e Stephan El Shaarawy, assente dall’Europeo francese.

Il progetto portato avanti dalla FIGC e dal Ct Ventura ha l’obiettivo di allargare la base dei calciatori pronti a far parte della Nazionale e attuare un ricambio generazionale. Sono previsti altri due appuntamenti (2-3 maggio e 29-30 maggio) prima dell’amichevole di mercoledì 31 maggio allo stadio ‘Carlo Castellani’ di Empoli contro San Marino.

L’elenco dei convocati


Portieri:
Alex Meret (Spal), Simone Scuffet (Udinese).
Difensori: Claude Adjapong (Sassuolo), Cristiano Biraghi (Pescara), Davide Calabria (Milan), Federico Ceccherini (Crotone), Cristian Dall’Orco (Sassuolo), Dos Santos Palmieri Emerson (Roma), Gian Marco Ferrari (Crotone), Rolando Mandragora (Juventus), Filippo Romagna (Brescia).
Centrocampisti: Daniele Baselli (Torino), Danilo Cataldi (Genoa), Manuel Locatelli (Milan), Lorenzo Pellegrini (Sassuolo).
Attaccanti: Domenico Berardi (Sassuolo), Federico Chiesa (Fiorentina), Federico Di Francesco (Bologna), Stephan El Shaarawy (Roma), Diego Falcinelli (Crotone), Roberto Inglese (Chievo Verona), Gianluca Lapadula (Milan), Andrea Petagna (Atalanta).

stage emergenti

Domenica le convocazioni di Ventura per un altro stage emergenti

Domenica 9 aprile il Commissario Tecnico Giampiero Ventura diramerà le convocazioni per il terzo stage emergenti in programma da lunedì 10 a mercoledì 12 aprile al Centro Tecnico Federale di Coverciano.

Dopo i primi due raduni di novembre e febbraio, prosegue quindi il progetto portato avanti dalla FIGC e dal Ct Ventura con l’obiettivo di allargare la base dei calciatori pronti a far parte della Nazionale e attuare un ricambio generazionale. Un percorso che prevede altri due appuntamenti (2-3 maggio e 29-30 maggio) e che si concluderà mercoledì 31 maggio allo stadio ‘Carlo Castellani’ di Empoli con una gara amichevole con la Nazionale di San Marino.

ventura

Gli Azzurri si raduneranno nella serata di lunedì 10 aprile a Coverciano e sosterranno una doppia seduta di allenamento nelle giornate di martedì 12 e mercoledì 13 aprile. Sono stati 32 (27 provenienti dalla Serie A e 5 dalla Serie B) i calciatori convocati in occasione dei primi due raduni, con un’età media di 22 anni e 3 mesi, diminuita di quasi un anno tra il primo e il secondo raduno (22 anni e 8 mesi a novembre, 21 anni e 9 mesi a febbraio).

Quote Macedonia-Italia

Strafavorita l’Italia nelle quote in vista della partita di questa sera valida per le qualificazioni mondiali

Sembra quasi impossibile che la Macedonia riesca a fare il colpaccio: dopotutto ha vinto soltanto due match ufficiali negli ultimi due anni.

Le quote dicono che l’Italia, data a 1.26 può garantire una facile vincita, al contrario dei padroni di casa.

Over (2.5) a 2.03: facile dunque che la gara regali gol e spettacolo. La Macedonia in attacco ha i propri giocatori più forti, Pandev e Nestorovkj.

Secondo i bookmakers il risultato più probabile potrebbe essere lo 0-2, dato a 4.25 come risultato esatto: la premiata ditta Belotti-Immobile starà affilando le armi?

quote-scommese-macedonia-italia

Leggi le ultime su Macedonia-Italia >>