Calcio a 5: Finale inedita Russia vs Argentina

Sarà Russia-Argentina l’inedita finale dell’ottava edizione della kermesse iridata.

La Selecciòn di Diego Giustozzi mostra i muscoli e supera 5-2 il Portogallo di Ricardinho nella semifinale del Coliseo El Pueblo di Cali. Una Selecciòn trascinata da vecchie e nuove conoscenze del futsal nostrano. Con un primus inter pares.

WILHELM FA IL RICARDINHO – Davanti a 7610 spettatori, ritmi fuori dal normale sin da subito. Primo tempo spettacolare. Il Portogallo mena le danze e mette in difficoltà in avvio l’Argentina, sapientemente orchestrata in difesa dal Guerriero Taborda. Al resto ci pensa un fenomenale Wilhelm. L’ex Asti manda in porta Borruto. Che con un meraviglioso “sombrero” beffa Bébé. Il Portogallo c’è e pareggia subito con Ré. Ma riecco super Wilhelm: altro assist al bacio, stavolta, per Stazzone. Che riporta subito avanti la nazionale di Giustozzi.

Il Portogallo accusa il colpo, sbandando in difesa. L’Albiceleste è letale, ne approfitta subito, segnando tre reti in 1’28”: Alamiro Vaporaki corregge in porta di petto un bolide di Cuzzo; il tap in di Brandi vale il 4-1 dell’intervallo. Nella ripresa l’Argentina tiene botta, Braz si gioca il 5 vs 4 (Miguel portiere di movimento) a 10′ dal termine. Ma il cecchino Cuzzolino cala il pokerssimo, sugli sviluppi di una palla inattiva. La rete di Miguel vale il 5-2, nulla più. Giustozzi, un allenatore nato sui banchi di Coverciano, si gode la sua prima finale da commissario tecnico. Che storia!

Una storia che deve ancora essere terminata.

Commenti

commenti