gp di monaco

Gp di Monaco, Vettel: “Sono fiducioso per un buon weekend”

La Ferrari non vince sul circuito cittadino della Costa Azzurra dal lontano 2001 con Michael Schumacher mentre negli ultimi 4 anni ha dettato legge la Mercedes (3 vittorie Rosberg e nel 2016 Hamilton). I due piloti del Cavallino non hanno un feeling eccezionale con Monaco (un successo a testa, Raikkonen nel 2005 e Vettel nel 2011) ma la Ferrari vista in queste prime uscite stagionali lascia ben sperare. Soprattutto in qualifica dove si è finalmente dimostrata all’altezza della Mercedes.

“Io favorito? Non so – replica il quattro volte iridato – Credo che abbiamo un pacchetto molto forte, siamo una squadra molto forte e non abbiamo nulla di cui avere paura. Ma negli ultimi anni la Mercedes è sempre andata molto forte qui e sono loro il team da battere. Sono però fiducioso che potremo fare un buon weekend”.

Raikkonen, dal canto suo, ha uno zero alla voce punti da ‘vendicare’ dopo il flop di Barcellona.

“Il mio approccio sarà sempre lo stesso come in ogni altro weekend, cercando di sfruttare quello che abbiamo a disposizione. Nell’ultima siamo stati ben lontani dal risultato ideale. Stavolta cercheremo di fare più punti possibili e vedremo come andrà”.

Ma la Mercedes, a caccia del pokerissimo, promette battaglia.

“Qui conta la forza mentale oltre all’esperienza – avverte Lewis Hamilton – Quest’anno avremo auto più larghe e veloci per cui sarà una bella sfida e nel cercare di spingere la macchina verso il limite, ci si renderà davvero conto di quale sia il suo potenziale”.

Il pilota anglo-caraibico spera di dare continuità al successo del Montmelò per provare magari a scalzare Vettel dalla testa del Mondiale mentre a caccia di riscatto, come Raikkonen, è il compagno di squadra Valtteri Bottas, pure lui rimasto a secco in Spagna: “è uno di quei weekend dove devi essere concentrato in ogni singolo giro perchè anche un errore può essere fatale. Ma è per questo tipo di sfide che viviamo”.

 

Commenti

commenti