Gp di Monaco, nelle libere è Vettel il più veloce

Sebastian Vettel domina le prove libere del Gran Premio di Monaco. Il leader del mondiale, infatti, nella sessione pomeridiana del venerdì ferma il display del cronometro sul miglior tempo di 1’12″720, firmando il nuovo record del toboga monegasco. Il pilota della Ferrari numero 5 è stato l’unico a scendere sotto il muro dell’1’13” montando le Pirelli Ultrasoft. Un’ottima prestazione che conforta in vista delle qualifiche di sabato, dove partire davanti è un grandissimo vantaggio.

Vettel, poi, ha tenuto anche un ottimo passo gara con le supersoft tenendo una media di 1’15″5 con la velocità massima più altra anche rispetto alle Mercedes con 282 Km/h contro i 277 di Hamilton con la Mercedes. E parlando delle vetture campioni del mondo, sia il pilota anglocaraibico che il finlandese Valtteri Bottas, sono abbastanza lontani dalle rosse, con il tre volte iridato più lento di 1″153, mentre il finlandese chiude la Top10 a 1″182.

gp di monaco

Considerando sempre che non si può sapere quanta benzina abbiamo i piloti nei serbatoi delle proprie monoposto, nel pomeriggio si sono messe in evidenza le Red Bull. Daniel Ricciardo è secondo, anche se paga a Vettel 487 millesimi; mentre Max Verstappen è sesto a 0″766. Buon terzo tempo per Kimi Raikkonen che si piazza a 563 millesimi dal suo team mate. Pomeriggio molto positivo anche per la Toro Rosso.

Nei primi dieci, anche Kevin Magnussen con la Haas a motore Ferrari, con il nono tempo. Jenson Button, tornato al volante della McLaren-Honda al posto dell’ex compagno di team Fernando Alonso, impegnato alla 500 Miglia di Indianapolis, è dodicesimo a 1″261 subito dietro a Stoffel Vandoorne, per soli 35 millesimi.

Commenti

commenti