Gran Premio dell'Azerbaigian

Gran Premio dell’Azerbaigian, vince Ricciardo. Vettel quarto

Daniel Ricciardo ha vinto il Gran Premio dell’Azerbaigian precedendo la Mercedes di Valtteri Bottas che ha superato proprio sul traguardo la Williams di Lance Stroll, terza alla bandiera scacchi. Quarta la Ferrari di Sebastian Vettel davanti all’altra Mercedes di Lewis Hamilton.

Sesta posizione nel Gran Premio dell’Azerbaigian per la Force India di Ocon che ha preceduto la Haas di Magnussen e la Toro Rosso di Sainz. Nona la McLaren di Alonso e decima la Sauber di Wehrlein. Si ritira definitivamente a due giri dal termine la Ferrari di Raikkonen.

Gara ricca di incidenti e colpi di scena decisa dall’episodio che ha visto coinvolti Hamilton e Vettel al 19° giro in regime di safety car. I due piloti rispettivamente primo e secondo dietro alla vettura di sicurezza si tamponano perché l’inglese rallenta eccessivamente e subito il tedesco che affianca l’inglese e in segno di protesta gli dà una ruotata.

I commissari dopo diversi minuti decidono di infliggere 10″ di penalità al ferrarista. A rovinare invece la gara di Hamilton la sbadataggine dei suoi meccanici che durante l’interruzione del Gp dopo 23 giri per levare i detriti dalla pista dopo degli incidenti gli fissano male la protezione dell’abitacolo. Hamilton deve quindi tornare ai box e ripartendo proprio dietro a Vettel, dove rimarrà fino alla fine.

ricciardo

”Non riesco a credere di aver vinto partendo dalla decima posizione, è stata davvero una gara e una partenza pazza. All’inizio – aggiunge il pilota australiano della Red Bull – sono finito addirittura in diciassettesima posizione e non pensavo davvero di poter vincere. Ieri ero deluso e oggi ho pensato che dovevo stare fuori dai guai e questo alla fine ha pagato”.

Commenti

commenti