gp di austin

Gp di Austin: Hamilton per il titolo mondiale

Tutto pronto per il weekend di Formula1 per il Gp di Austin, negli Stati Uniti. Lewis Hamilton, potrebbe laurearsi campione del mondo già in questa gara, forte dei 59 punti di vantaggio su Sebastian Vettel:

“Da parte mia non è cambiato nulla – dice il pilota inglese in conferenza stampa – Ho lo stesso approccio avuto sia nella seconda che nella prima parte della stagione. Se qualcuno da fuori ha avuto una sensazione diversa, era sbagliata”. “Conosco la macchina e so dove posso spingere. Certo ci sono dei punti deboli ma c’è comunque la possibilità di sfruttare quelle debolezze – continua Hamilton – Questo mi ha aiutato insieme al team a conoscere meglio la macchina della seconda parte della stagione”.

Poi parla di Vettel, suo avversario nella lotta per il titolo:

“E’ stato un avversario forte per tutta la stagione. Ha avuto qualche problema tecnico nelle ultime gare, ma la Ferrari è molto veloce e qui porteranno sicuramente degli aggiornamenti e me lo aspetto molto aggressivo nelle prossime gare e per questo non cambia il mio atteggiamento: devo rimanere concentrato e continuare a spingere”.

Anche con un po’ di scaramanzia il tre volte iridato non vuole sentire parlare di quarto iride da conquistare già domenica prossima: “credo che parlare della vittoria in questo weekend sia piuttosto sciocco. Vettel è molto forte e non ci si puo aspettare che abbia un altro weekend tribolato. Non mi interessa vincere il titolo qui o in un’altra gara. Ma mi interessa vincere qui, questa gara perché è importante con la pressione che c’è qui, con tutto quello che sta succedendo in questo Paese, sarebbe per me un’altra priorità”.

Hamilton, infine, non pensa di essere stato aiutato e favorito dai tanti errori della Ferrari.

“Se dovessi vincere il campionato direi che me lo sono guadagnato fino in fondo”.

Commenti

commenti