motomondiale

Lorenzo: “Voglio far bene, Ducati se lo merita

Dopo la Yamaha oggi è stato il giorno della presentazione del Ducati Team. Ad aprire l’evento Claudio Domenicali, AD Ducati, che ha ribadito la sfida della nuova stagione, vincere e puntare in alto, molto in alto.

“La nostra è un’azienda dal cuore italiano e dalla mente tedesca”, ha commentato ad inizio presentazione la massima carica del costruttore bolognese. “Il grande lavoro di Dall’Igna negli ultimi tre anni ci ha risollevato dalle difficoltà e portato a vincere ancora”, conclude Domenicali, “Sappiamo che gli avversari sono forti ma vogliamo riportare in Italia il titolo della classe regina”.

Proprio l’uomo della svolta Gigi Dall’Igna, Direttore Generale Ducati Corse, afferma, “Non abbiamo più scuse, vogliamo vincere. Avevamo qualche lacuna nel 2016 e abbiamo lavorato su quelle. Per la prima volta nel mio corso a Valencia abbiamo testato la moto della stagione successiva”. Prosegue, “È stato il punto di partenza e lavoreremo sia sulle aree da migliorare e sia su importanti novità che caratterizzeranno i test precampionato”.

Il duo che porterà in pista la GP17 è in parte nuovo, al confermato Dovizioso, alla sua quinta annata in Ducati si affianca Lorenzo e il passaggio dello spagnolo alla scuderia italiana è la grande novità della stagione.

La GP17 resta in linea con il prototipo della passata stagione. Dalla colorazione immutata, appare subito evidente la mancanza di appendici aereodinamiche, vietate per il 2017, con le quali Ducati ha fatto scuola in MotoGP™. Sul palco anche Michele Pirro, collaudatore storico e presente in qualche GP ogni anno.

dovizioso

“È stato bello vincere a Sepang nel 2016”, commenta Dovizioso, sempre più uomo Ducati che ha vissuto il periodo di difficoltà post 2012 contribuendo moltissimo allo sviluppo del prototipo. “Nel 2017 voglio fare un altro passo in più, la moto che ho provato ha Valencia mi piace molto, il feeling è già buono”.

lorenzo

“A Valencia la moto mi ha dato una buona impressione, è molto diversa dalla M1 e mi sono trovato bene”, dice il numero 99, “Voglio essere protagonista sapendo però che c’è da lavorare molto”, e termina commentando il primo giorno a Borgo Panigale, “Mi hanno riservato una grande accoglienza, sappiamo quali siano le nostre possibilità, voglio far bene, Ducati se lo merita”.

Prossimo appuntamento per il Team saranno i test a Sepang del 25 e 26 gennaio con Michele Pirro e Casey Stoner; i due collaudatori si uniranno al resto del box il 30 sempre sulla pista Malese per le prime prove che aprono il campionato 2017

Commenti

commenti