Losail, seconda giornata: Viñales ancora leader davanti a Rossi

L’uomo della giornata è lui, Maverick Viñales (Movistar Yamaha MotoGP), un pilota che sembra capace solo di migliorare. Lo spagnolo è sempre stato velocissimo, anzi il più veloce durante questi test invernali, e anche sul circuito di Losail è riuscito a perfezionarsi ancora. Il numero 25 ha messo a referto il tempo di riferimento, chiudendo il suo miglior giro in 1’54”455.

Temperature più basse e qualche goccia di pioggia hanno accompagnato la seconda giornata di test della MotoG in Qatar. Le condizioni climatiche hanno costretto i piloti ad una maggiore attenzione ma, nonostante questo, Jorge Lorenzo (Ducati Team), Valentino Rossi (Movistar Yamaha MotoGP), Danilo Petrucci (Octo Pramac Racing) e Bradley Smith (Red Bull KTM Factory Racing) sono finiti a terra senza conseguenze.

Dall’altra parte del box, il Dottore sembra finalmente aver trovato la cura giusta per la sua M1. La giornata non è iniziata nel migliore dei modi per Valentino Rossi che, proprio nelle prime tornate, è scivolato riportando delle escoriazioni alle dita. Niente di grave. Dopo una pausa, il nove volte iridato è tornato in pista registrando un miglior tempo personale di 1’54”732 e chiude la giornata alle spalle del compagno di squadra con un distacco di 0.277s.

Che la Yamaha sia una delle migliori moto non c’è dubbio, ma Jonas Folger (Monster Yamaha Tech 3) ci sta mettendo del suo. Il tedesco non solo si conferma, ancora una volta, il rookie migliore della giornata ma lo fa piazzandosi dietro alle due Yamaha ufficiali a meno di mezzo secondo da Viñales. Nona piazza per il suo compagno di squadra, Johann Zarco (Monster Yamaha Tech 3). Anche il francese si sta adattando senza troppe difficoltà alla massima categoria staccandosi dal leader della tabella crono di nove decimi.

Jorge Lorenzo (Ducati Team) ha perso il controllo della Desmosedici alla curva due mentre percorreva il 14° giro chiudendo la giornata con l’ottava piazza.

Commenti

commenti