gp austin

Stasera la MotoGp con Marquez in pole. Bene Petrucci, attardati Vinales e Rossi

Marc Marquez dimostra di gradire molto la pista di Termas di Rio Hondo e, in una qualifica umida, con la pioggia che va e viene, stacca un 1’47″512 che nessuno è riuscito ad avvicinare. In prima fila anche Karel Abraham con la Ducati GP15 del team di Aspar Martinez che però accusa un ritardo di 763 millesimi.

Il pilota ceco riesce a precedere di soli tre millesimi Cal Crutchlow con la Honda del team di Lucio Cecchinello. Ad aprire la seconda fila un ottimo Danilo Petrucci in sella alla Ducati GP17 del Pramac Racing che è stato più lento di 1″396 e che ha preceduto di un decimo la seconda Honda Hrc di Dani Pedrosa, qualificatosi dalla Q1 con il miglior tempo.

Maverick Vinales è solo sesto a un secondo e sette decimi dal campione del mondo della MotoGP. Valentino Rossi, anche lui costretto alle forche caudine della Q1 è settimo e scatterà dalla terza fila, risultanto di soli 54 millesimi più lento del compagno di squadra.

 

Dunque Petrucci, il portacolori Octo Pramac Racing conferma di essere il pilota italiano più in veloce nel fine settimana sudamericano conquistando una fantastica seconda fila grazie al tempo di 1:48.908s.

“Sono contento di questo risultato anche se mi sarebbe piaciuto conquistare la prima fila. Sapevo che era un obiettivo alla portata, con condizioni della pista difficili ma che mi consentono comunque di esprimermi bene. La gara? Questo circuito mi piace molto, mi sento a mio agio. Sarà importante fare una buona partenza. Ci sono i presupposti per fare bene e se devo essere onesto, il mio obiettivo è quello di finire tra i primi 8”.

Il Dottore firma il settimo miglior tempo con il tempo di 1:49.272s. Per la gara le previsioni parlano di sereno e Rossi partirà in vista dei primi.

“Le condizioni erano molto difficili: pioveva, non pioveva; è stata dura. Ma sono abbastanza contento della posizione considerato il mio passo. Sono riuscito a passare in Q2, per pochissimo, davanti a Dovi (Andrea Doviziso, ndr) e sono riuscito a migliorare anche un po’. Però sul bagnato non sono così veloce e dobbiamo continuare a lavorare per migliorarci.

 

Commenti

commenti