Tag: gp di francia

gp di francia

Gp di Francia, Viñales in pole seguito da Valentino

Maverick Viñales torna a primeggiare in qualifica e al GP di Francia diventa ancora una volta il riferimento. Una partenza al palo che al pilota Movistar Yamaha mancava dalla gara di Losail. Ma è il sabato delle moto di Iwata con Valentino Rossi (Movistar Yamah) e Johann Zarco (Monster Yamaha Tech 3) che monopolizzano la prima fila del via. La miglior Honda ancora una volta non è ufficiale: quella LCR di Cal Crutchlow.

Le seconde qualifiche della classe regina si svolgono sotto un cielo velato. La pioggia però sembra lontana e non un pericolo per gli ultimi quindici minuti di sessioni del sabato della massima serie.

La sfida sembra tutta tra le Honda e Scott Redding, migliore della FP3. Il più veloce delle quarte libere però è stato Viñales. Proprio il talentuoso catalano domina da subito le qualifiche e, passaggio veloce dopo passaggio veloce, è pole con il tempo di 1:31.994s.

Colpo di scena a pochi minuti dall’apertura della pit-lane: Marc Marquez è vittima di una caduta alla curva 2 ma che non pregiudica di tanto le sue qualifiche. Il pilota HRC chiude con il quinto tempo ma la prima Honda non sarà quella colorata Repsol e al suo fianco partirà Crutcholw autore del quarto crono.

Andrea Dovizioso tiene alto il nome Ducati ed è sesto in seconda fila.

Valentino Rossi, a meno sette minuti dalla fine, sale in seconda posizione; riprova il giro veloce ma è in scia a Jack Miller (Estrella Galicia 0,0 Marc VDS) che cade. Per il Dottore, forse disturbato dall’errore dell’australiano, il secondo tempo grazie al giro successivo e un ritardo di 0,106s dal compagno di scuderia. È la prima fila e, dopo quella in Texas, altre ottime qualifiche per il nove volte iridato.

gp di francia

Gp di Francia: nelle prime libere Miller stupisce tutti

Jack Miller (EG 0,0 Marc VDS) segna il miglior tempo della prima sessione di libere al GP di Francia. 1:37.467s per il pilota Honda satellite che infligge un distacco di 1,2s a Marc Marquez, portacolori HRC. Terzo a 1,7s Johann Zarco (Monster Yamaha Tech 3).

La giornata della classe regina si apre con un clima in via di miglioramento rispetto alla sessione delle Moto3™ e la pista si va asciugando con il passare delle sessioni. Molti piloti però proveranno con gomme da bagnato. Il freddo fa comunque da padrone e questo inciderà sulle prestazioni.

Da segnalare l’esordio di Sylvain Guintoli con i colori del team Suzuki Ecstar al posto di Alex Rins, fuori per infortuno. Per il campione del mondo WorldSBK con Aprilia il ventesimo tempo.

test di Losail

Maverick Viñales (Movistar Yamaha) ci prova fino alla fine a dominare la tabella tempi e a battere le Honda ma è decimo, meglio di lui farà il compagno di box Valentino Rossi che ad inizio FP1 resta più arretrato ma esce nel finale e, con il tempo di 1:40.894s è ottavo.

Autore di un ottimo inizio di GP francese è Jorge Lorenzo da subito nelle altre posizioni della tabella crono scivola poi in basso chiudendo addirittura fuori dalle prime quindici posizioni. La prima sessione vede le moto di Borgo Panigale non tra i protagonisti e la migliore sarà quella satellite di Loris Baz (Reale Avintia Racing), autore del quinto tempo

Le due Yamaha non ufficiali partono subito forte, Jonas Folger (Monster Tech 3) domina anche la sessione ma alla fine il tedesco sarà dodicesimo davanti a Dani Pedrosa, il pilota Repsol Honda e vincitore dell’ultimo GP a Jerez questa volta non sembra partire con il piede giusto. Johann Zarco, fresco di rinnovo contrattuale fino al 2018, invece metterà a referto il terzo tempo davanti a Cal Crutchlow (LCR Honda).

Oltre alla sorpresa Baz sono da registrare il sesto tempo di Karel Abraham (Pull&Bear Aspar Team) e il settimo di Bradley Smith, per la prima volta con KTM nella top 10.

Andrea Iannone (Suzuki Ecstar) è di poco fuori dalle prime dieci posizioni mentre Danilo Petrucci (Octo Pramac Racing) è quindicesimo dietro ad Andrea Dovizioso(Ducati Team).