mondiali canada

Mondiali Canada: Di Pietro in semifinale nei 50 dorso

Quarta giornata di gare ai Mondiali Canada di nuoto in vasca corta. Nei 50 dorso si qualifica Silvia Di Pietro che va in semifinale con il quindicesimo crono (26″95), limando il personale di 27″08

“E’ andata bene – racconta la velocista romana, già doppio argento iridato con le staffette 4×100 sl e 4×50 mista – è la quarta volta che nuoto nell’anno. Ho commesso tanti errori soprattutto nella chiusura. Però mi sento bene e sono in forma. Nel pomeriggio mi concentrerò prima sulla finale dei 50 farfalla e poi sulla semifinale”.

Fuori invece la debuttante e specialista Silvia Scalia, che non riesce a migliorare il personale (26″98) ottenuto in prima frazione della 4×50 mista dove è stata argento: chiude 23esima in 27″47. In testa l’americana De Loof in 26″25. Va in semifinale anche Martina Carraro, 23enne genovese di Azzurra 91 allenata da Fabrizio Bastelli, che chiude al dodicesimo posto le batterie dei 50 rana in 1’05″93.

“Mi sento bene e questa gara mi piace – racconta la primatista italiana della specialità in lunga, argento iridato con la staffetta mista – purtroppo in vasca corta serve maggior forza e potenza, mentre a me è più congeniale la fase nuotata. Devo migliorare sugli stacchi e le virate. Cercherò di avvicinare il record italiano”.

Per Carraro, tornata a disputare un mondiale dopo l’esordio in lunga a Roma 2009, un personale di 1’05″48 ottenuto col settimo posto lo scorso anno agli europei di Netanya. In testa la statunitense Lilly King in 1’04″05.

Commenti

commenti