qualificazioni europei

Qualificazioni Europei U18 e U19: bene le due squadre azzurre

Esordio positivo della nazionale maschile under 19 alle qualificazioni europei di categoria in programma in Ungheria e Slovacchia dal 22 al 30 aprile.
A Friedrichshafen, in Germania, i ragazzi allenati da Mario Barbiero hanno superato con un netto 3-0 (25-22, 25-17, 25-10) l’Ucraina in un match durato poco più di un’ora e sempre ben gestito.

Gli azzurrini sono apparsi superiori agli avversari soprattutto a muro dove è apparsa ben evidente la differenza tra le due squadre. Barbiero ha deciso di concedere spazio a tutti i suoi ragazzi che lo hanno ripagato con una prestazione davvero positiva. Top scorer dell’incontro Lavia con 13 punti. Domani si replica contro la Croazia

ITALIA-UCRAINA 3-0 (25-22, 25-17, 25-10)
Italia: Gargiulo 5, Maccabruni 2, Panciocco 7, Bussolari 2, Motzo 9, Lavia 13, Taramelli (L). Gardini 8, Recine 1, Cantagalli 6, Sperotto. All: Barbiero
Ucraina: Holoven 2, Yefymenko 6, Koval 7, Sviridov 4, Savkiv 2, Politko 12, Zhukov (L). Kryvobok 2, Yakovlev 1, Riabov, Myroshnyk (L). Ne: Veletskyi. All: Dmytriiev
Arbitri: Edholm (SWE), Kralovic (SLO)
Durata set: 25’, 23’, 21’    Spettatori: 200
Italia: a 2 bs 6 mv 10 et 13
Ucraina: a 4 bs 14 mv 2 et 22

UNDER 18 femminile

Nessun problema per l’Italia, che inaugura il girone con un facile successo contro Israele per 3-0 (25-10, 25-11, 25-12). Le azzurre non si fanno sorprendere dalle buone difese avversarie e piazzano subito il break del 7-3 con Battista, che poi infila due attacchi consecutivi per il 12-4; Israele recupera 4 punti, ma l’Italia non ha problemi ad allungare fino al 18-8 sul servizio di Kone e a chiudere 25-10 con un ace di Tanase.

Nel secondo set le israeliane riescono a restare in scia fino al 9-7, poi l’Italia ha la meglio con il servizio di Morello (15-9) e quello di Pietrini, che porta il punteggio direttamente sul 23-10; l’ultimo punto del set è un errore avversario.

La supremazia dell’Italia prosegue anche nel terzo set: subito 5-0 sul servizio di Tanase, poi 16-5 con Pietrini e 22-6 con Battista prima dell’agevole chiusura firmata da un ace di Populini. Nel corso della gara il coach Luca Cristofani dà spazio a tutte le atlete a disposizione: oltre a Populini entrano in campo anche Carletti, Fahr, Scola e Scognamillo.

Italia-Israele 3-0 (25-10, 25-11, 25-12)
Italia: Battista 11, Carletti, Lubian 7, Fahr 1, Kone 7, Pietrini 11, Populini 2, Scognamillo (L), Scola, Tanase 13, Morello 1, Tonello (L). All. Cristofani.
Israele: Dudockin 3, Hakas 7, Abutbul, Rome, Matviyenko 3, Henkin 2, Chen (L) ne, Hundiashvili (L), Pushjarov, Hazan 4, Cohen 4, Binat. All. Shamay.
Arbitri: Paievskyi (Ucraina) e Suhhova (Estonia).
Note: Italia: battute vincenti 11, battute sbagliate 6, attacco 58%, ricezione 48%-31%, muri 6, errori 10. Israele: battute
vincenti 4, battute sbagliate 5, attacco 23%, ricezione 43%-21%, muri 4, errori 22.

Commenti

commenti