europei

Europei, le Azzurre battono la Croazia e accedono ai quarti

Obiettivo centrato dalla nazionale italiana femminile che grazie al 3-2 (25-23, 25-21, 19-25, 10-25, 15-11) contro la Croazia, si è aggiudicata il passaggio diretto ai quarti di finale degli Europei 2017. Le azzurre eviteranno così gli insidiosi spareggi e torneranno in campo giovedì 28 settembre a Baku nelle gara che varrà l’accesso alle semifinali. Sulla loro strada Chirichella e compagne troveranno la vincente dello spareggio, in programma martedì 26 settembre, tra l’Olanda (2a Pool D) e la Croazia (3a Pool B).

Oltre a risparmiarsi una gara, le ragazze di Mazzanti, che si sposteranno a Baku domani mattina, avranno a disposizione tre giorni per ricaricare le energie e recuperare a pieno sia Monica De Gennaro, ferma per un fastidio alla schiena, che Lucia Bosetti, reduce dal problema alla caviglia sinistra.

L’Italia non centrava la qualificazione diretta ai quarti di finale dell’Europeo dal 2011, mentre nelle ultime due edizioni (2013 e 2015) era sempre dovuta passare dagli spareggi.

Quella contro la Croazia è stata una partita dai due volti per l’Italia, bene nei primi due set, mentre dal terzo in poi c’è stato un vistoso calo che ha permesso alle avversarie di rientrare. Nel tie-break la nazionale tricolore è riuscita a ritrovarsi e con carattere si è portata a casa la vittoria. Miglior marcatrice azzurra e del match è stata Paola Egonu con 30 punti, davanti a Valentina Tirozzi 11 p. e Cristina Chirichella 10 p.

 

Tabellino

ITALIA – CROAZIA 3-2 (25-23, 25-21, 19-25, 10-25, 15-11)

ITALIA: Orro 4, C. Bosetti 7, Chirichella 10, Egonu 30, Tirozzi 11, Folie 8. Libero: Parrocchiale. L. Bosetti, Loda, Danesi. N.e: Bonifacio, Sorokaite, Cambi, De Gennaro. All. Mazzanti

CROAZIA: Grbac 3, Ikic 7, Barun 17, Dumancic 8, Fabris 25, Cutuk 16. Libero: Bozicevic. Mlinar, Sain (L). N.e: Strunjak, Prokopic, Stanovic, Luketic, Saini. All. Lovrinov

Arbitri: Medvid (Ucr) e Bernaola (Spa).

Spettatori: 200. Durata Set: 28’, 24’, 23, 19’, 13’.

ITALIA: 10 a, 20 bs, 6 m, 34 et.

CROAZIA: 10 a, 14 bs, 17 m, 24 et.

Commenti

commenti