Categoria: News

qualificazioni mondiali

Qualificazioni Mondiali: Mazzanti ha scelto le 14 azzurre

Si è concluso oggi il lungo collegiale della nazionale azzurra femminile, in vista delle qualificazioni mondiali 2018, che si ritroverà mercoledì 24 maggio al Centro Pavesi a Milano, per poi partire la mattina seguente con destinazione Arnhem (Olanda) dove le azzurre resteranno sino al giorno 30 maggio, per uno stage con la nazionale locale durante il quale sono programmate due gare amichevoli: il 26 maggio alle 20 nell’Omnisport di Apeldoorn e il 27 maggio alle ore 16 nel De Trasseld di Hoogeveen.

Successivamente l’Italia di Davide Mazzanti si sposterà a Kortrijk in Belgio dove disputerà il Torneo di Qualificazione al Mondiale 2018, che si concluderà il giorno 4 giugno.

Quattordici le atlete convocate dal ct azzurro:

Parrocchiale e Sorokaite de Il Bisonte Firenze; Egonu ed Orro del Club Italia Crai; Loda della Savino del Bene Scandicci; Bonifacio e Chirichella della Igor Novara; Danesi, De Gennaro, Malinov e Folie dell’Imoco Conegliano, Caterina Bosetti della LiuJo Nordmeccanica Modena; Lucia Bosetti e Guerra della Pomì Casalmaggiore.

europeo Under 19

Europeo Under 19: Azzurrini d’argento

Si è concluso con un bellissimo secondo posto il Campionato Europeo Under 19 maschile della nazionale azzurra che in finale è stata sconfitta dalla Repubblica Ceca 3-2 (25-19, 14-25, 25-17, 19-25, 15-13). I ragazzi di Mario Barbiero sono saliti sul secondo gradino del podio continentale, conquistando una medaglia d’Argento che fa il paio con quella ottenuta due anni fa a Sakarya.

Per la nazionale tricolore si tratta della sesta medaglia raggiunta in un Europeo U19, prima definito pre-juniores: 1995 Argento (Barcellona); 1997 Oro (Puchov); 2003 Bronzo (Zagabria); 2005 Bronzo (Riga); 2015 Argento (Sakarya); 2017 Argento (Gyor).

Il secondo posto arriva a soli due anni di distanza dall’Argento 2015 quando gli azzurrini sempre guidati da Barbiero e dal suo staff (identico a quello di oggi) vennero superati in finale dalla Polonia.

Questa volta, invece, l’under 19 azzurra è stata fermata in finale dalla Repubblica Ceca, al termine di un torneo duro, sofferto, ma che ne ha tirato fuori molte qualità. Nel corso della competizione Lavia e compagni hanno ottenuto cinque vittorie e due sconfitte, riuscendo in molte situazioni a far vedere un’ottima pallavolo, oltre ad indubbie doti caratteriali.

Il gruppo italiano ricco di giocatori talentuosi, che ovviamente dovranno ancora crescere, potrà quest’anno accumulare ulteriori esperienze di gioco al Mondiale U19 (18 al 27 agosto in Bahrain) e all’Eyof (dal 23 al 30 luglio a Gyor).

Grazie all’Argento Mario Barbiero sale a quota tre medaglie europee dopo il Bronzo (2003) di Zagabria e l’Argento 2015 di Sakarya.

Con il secondo posto si conclude un mese che ha visto l’Italia essere protagonista ai vertici della pallavolo europea giovanile: la medaglia d’Argento infatti si somma al secondo posto delle azzurrine U18 ottenuto in Olanda. Due risultati importanti per tutto il nostro movimento, frutto del proficuo lavoro della Federazione (in primis con i Club Italia) e delle società che si dedicano alla crescita dei giovani atleti.

tabellino

REPUBBLICA CECA – ITALIA 3-2 (25-19, 14-25, 25-17, 19-25, 15-13)

REP. CECA: Piskacek 3, Svoboda 21, Polak 10, Sotola 24, Vasina 12, Horak 5. Libero: Pavlicek. Humler, Rohacek. N.e: Sulc, Drozen, Varous. All. Zach

ITALIA: Gardini 16, Sperotto 3, Cortesia 9, Lavia 15, Cantagalli 19, Gargiulo 9. Libero: Federici. Maccabruni, Panciocco, Recine. N.e: Motzo e Bussolari. All. Barbiero.

Spettatori: 680. Arbitri: Valentar e Luts.

Durata Set: 24’, 23’, 25’, 25’, 18’.

Rep. Ceca: 8 a, 16 bs, 17 m, 28 et.

Italia: 10 a, 7 bs, 15 m, 23 et.

champions league

Finale Champions League: Kazan supera Perugia

Si ferma in finale il sogno Champions League della Sir Safety Conad Perugia: il sestetto umbro è stato sconfitto infatti 3-0 (15-25, 23-25, 14-25), dai russi dello Zenit Kazan, nella finalissima che si è disputata al Palalottomatica di Roma. Per i russi si tratta della quinta vittoria in Champions, la terza consecutiva. Terzo posto per Civitanova, che ha battuto Berlino 3-1 (29-27, 22-25, 25-21, 25-21).

Prova di forza impressionante della formazione di coach Alekno che mostra i muscoli al servizio (11 ace, 4 di uno scatenato Leon) ed in attacco (stratosferico 63% di squadra), non consente a Perugia, con l’eccezione del secondo set, di restare attaccata nel punteggio e si porta a casa la terza Champions League consecutiva dimostrando di essere probabilmente la miglior squadra a livello mondiale.

Escono comunque tra gli applausi del loro popolo i Block Devils di Lorenzo Bernardi arrivati con merito all’atto conclusivo della manifestazione e che si portano a casa una medaglia d’argento comunque di grande valore. Ci hanno provato i bianconeri con uno Zaytsev in grande spolvero (14 punti, best scorer dei suoi e 3 muri vincenti) e con il cuore. C’è poco da rammaricarsi, Kazan si è dimostrata più forte, peccato per il secondo set, giocato punto a punto fino in fondo e deciso dall’Mvp della manifestazione Mikhailov.

SIR SICOMA COLUSSI PERUGIA – ZENIT KAZAN 0-3

Parziali: 15-25, 23-25, 14-25

SIR SAFETY CONAD PERUGIA: De Cecco 1, Atanasijevic 9, Podrascanin 6, Buti 4, Berger 2, Zaytsev 14, Bari (libero), Tosi (libero), Della Lunga, Mitic, Chernokozhev, Birarelli. N.e.: Paris, Franceschini. All. Bernardi, vice all. Fontana.

ZENIT KAZAN: Butko 4, Mikhailov 19, Volvich 3, Gutsalyuk 8, Anderson 7, Leon Venero 16, Verbov (libero), Sivozhelez. N.e.: Salparov (libero), Kobzar, Ashchev, Krotkov, Zemchekov. All. Alekno, vice all. Totolo.

Arbitri: Vladimir Simonovic (SRB) – Erdal Akinci (TUR)

LE CIFRE – PERUGIA: 10 b.s., 3 ace, 41% ric. pos., 15% ric. prf., 42% att., 6 muri. KAZAN: 15 b.s., 11 ace, 58% ric. pos., 21% ric. prf., 63% att., 8 muri.

Nazionale U19: scelti gli azzurrini in partenza per l’Europeo

Si è conclusa la preparazione della Nazionale Under 19 Maschile in vista dei Campionati Europei Maschili di categoria che si svolgeranno a Gyor e Puchov (Ungheria e Slovacchia) da sabato 22 a domenica 30 aprile.

Al termine del collegiale il tecnico Mario Barbiero ha scelto i dodici atleti che prenderanno parte alla rassegna continentale: Lorenzo Sperotto, Marcorocco Panciocco, Matheus Motzo, Filippo Federici, Filippo Maccabruni e Davide Gardini (Club Italia), Diego Cantagalli, Francesco Recine, Manuel Bussolari (Lube Civitanova), Lorenzo Cortesia (Volley Treviso), Daniele Lavia e Giovanni Maria Gargiulo (Materdomini Castellana Grotte).

La squadra partirà nel pomeriggio alla volta dell’Ungheria, dove sabato farà il suo esordio nell’Europeo contro la Bulgaria (ore 20.30). Gli azzurrini saranno attesi da un girone non semplice che oltre alla nazionale bulgara è composto da: Ungheria, Polonia, Russia e Belgio.

Campionati Europei

FORMULA

Al termine della prima fase giocata con il consueto round robin le prime due classificate di ciascuna pool (a Gyor e Puchov) accederanno alle semifinali, mentre le terze e le quarte giocheranno per la classifica dal quinto all’ottavo posto con le ultime due che saranno invece eliminate. Tutti gli incontri della fase finale si svolgeranno a Gyor. Le prime sei classificate della rassegna continentale conquisteranno poi la partecipazione ai Campionati del Mondo di categoria in programma dal 18 al 27 agosto in Bahrain, mentre le prime sette assieme all’Ungheria Paese Ospitante avranno la possibilità di partecipare all’European Youth Olympic Festival (EYOF) in programma a Gyor a luglio.

STAFF

Lo staff è composto dall’allenatore Mario Barbiero, il vice Bruno Morganti, l’assistente allenatore Federico Fagiani, il medico Carmine Costabile, il fisioterapista Christian Lamberti, il preparatore atletico Matteo Russo, lo scoutman Andrea Carbone e il team manager Enrico Cecamore.

I GIRONI

Pool I (Gyor, Ungheria): Ungheria, Polonia, Italia, Bulgaria, Russia e Belgio.
Pool II (Puchov, Slovacchia): Slovacchia, Romania, Turchia, Finlandia, Francia e Repubblica Ceca.

CALENDARIO

22 aprile
Pool I: Polonia-Russia ore 15.30, Ungheria-Belgio ore 18, Bulgaria-Italia ore 20.30.
Pool II: Rep. Ceca-Turchia ore 15, Slovacchia-Francia ore 17.30, Finlandia-Romania ore 20
23 aprile
Pool I: Belgio-Russia ore 15.30, Ungheria-Bulgaria ore 18, Italia-Polonia ore 20.30.
Pool II: Turchia-Francia ore 15, Romania-Slovacchia ore 17.30, Rep. Ceca-Finlandia ore 20.
24 aprile
Pool I: Bulgaria-Belgio ore 15.30, Polonia-Ungheria ore 18, Russia-Italia ore 20.30.
Pool II: Francia-Romania ore 15, Slovacchia-Rep. Ceca ore 17.30, Finlandia-Turchia ore 20.
26 aprile
Pool I: Bulgaria-Polonia ore 15.30, Ungheria-Russia ore 18, Belgio-Italia ore 20.30.
Pool II: Rep. Ceca-Francia ore 15, Finlandia-Slovacchia ore 17.30, Turchia-Romania ore 20.
27 aprile
Pool I: Russia-Bulgaria ore 15.30, Italia-Ungheria ore 18, Polonia-Belgio ore 20.30.
Pool II: Francia-Finlandia ore 15, Romania-Rep. Ceca ore 17.30, Slovacchia-Turchia ore 20.

 

Europei Femminili Under 18

Europei Femminili Under 18: per l’Italia un oro solo sfiorato

L’Italia cede al tie-break alla Russia nella finale dei Campionati Europei Femminili Under 18  e vede così svanire il sogno di vincere una rassegna continentale che si conclude con il beffardo bilancio di una sola sconfitta nella gara più importante, dopo essere arrivata all’atto conclusivo con un percorso netto di sei successi.

La finale è stata combattuta, giocata senza esclusione di colpi, con le formazioni che hanno dato vita a una prestazione vibrante che tuttavia lascia l’amaro in bocca al gruppo azzurro che aveva dato spettacolo durante l’arco del torneo.

Un vero peccato per come si erano messe le cose, ma la medaglia d’argento rappresenta comunque un buon punto di partenza di un percorso di crescita di queste ragazze che meritano comunque un plauso. Per l’Italia si tratta della quarta medaglia d’argento della sua storia.

il tabellino

Europei Femminili Under 18

ITALIA-RUSSIA 2-3 (25-18, 16-25, 24-26, 25-21, 10-15)
ITALIA: Enweonwu 26, Lubian 10, Fahr 11, Pietrini 19, Tanase 6, Morello 6, Tonello (L). Scognamillo (L), Populini 3, Scola, Battista, Kone. All: Cristofani
RUSSIA: Kadochkina 13, Pushina 9, Zvereva 10, Brovkina 8, Shevchuk 17, Nikashova 1, Shepeleva (L). Rasputnaia 2, Soboleva 2, Yakushina 9, Bogovskaia, Novikova (L) All: Karikov
Arbitri: Mylonakis (GRE), Tekol Pelenk (TUR)
Durata set: 26’, 27’, 33’, 29’, 16’
Italia: a 14 bs 6 mv 14 et 35
Russia: a 9 bs 5 mv 12 et 19

Le prime sei classificate hanno staccato il visto per i Campionati del Mondo di categoria in programma dal 18 al 27 agosto a Rosario e Santa Fe, Argentina, mentre le prime sette assieme all’Ungheria Paese Ospitante parteciperanno all’European Youth Olympic Festival (EYOF) in programma a Győr a luglio.

Europei Under 18 Femminili: l’Italia batte 3-0 la Bulgaria e vola in semifinale

Non si ferma la corsa dell’Italia nei Campionati Europei Under 18 Femminili. Oggi il sestetto tricolore ha battuto 3-0 (25-15, 25-13, 25-19) anche la Bulgaria e grazie alla sua quarta vittoria consecutiva stacca il visto per le semifinali con un turno di anticipo in virtù del primo posto con il quale chiuderà questa prima fase della rassegna continentale (ad oggi 4 vittorie, 12 punti, 12 set vinti, 0 persi).

L’accesso alle semifinali garantisce all’Italia anche la partecipazione ai Campionati del Mondo in programma dal 18 al 27 agosto a Rosario e Santa Fe, Argentina e all’European Youth Olympic Festival – EYOF -in programma in Ungheria a luglio).

Oggi la formazione di Cristofani ha dimostrato una netta superiorità anche nei confronti della Bulgaria che fino ad ora aveva dato filo da torcere a tutte le sue avversarie; la gara è sempre stata gestita da Morello e compagne che ora devono attendere i verdetti dell’altro gruppo per sapere chi affronterà sabato in semifinale (la seconda classificata della pool 2).

Domani alle ore 19 ultimo e ininfluente match della fase a pool contro le padroni di casa dell’Olanda.

Cristofani: “Siamo doppiamente felici perché oltre all’accesso alle semifinali abbiamo conquistato anche la qualificazione ai Mondiali. Credo ci sia sempre qualche sbavatura da migliorare e sulla quale lavorare ma a questa età è normale. Ora pensiamo all’Olanda e vediamo quale avversario ci riserverà il verdetto del campo”.

Scognamillo: “Oggi è andata molto bene, era importante fare bene oggi per conquistare le semifinali con anticipo e noi lo abbiamo fatto. Stiamo facendo del nostro meglio per dimostrare che noi ci siamo e vogliamo dire la nostra”.

Populini: “E’ una gran bella soddisfazione, stiamo lavorando sodo e tanto. Gli allenatori credono tanto in noi e noi ci sentiamo molto squadra; siamo chiaramente felici, ma dobbiamo continuare così perché c’è ancora da fare. Aver vinto in questo modo è un segnale per noi e per le altre squadre”.

5 aprile

Pool 1 Bulgaria-Italia ore 0-3; Russia-Germania ore 16.30; Olanda-Turchia ore 19

Classifica parziale: Italia 4v (12p); Bulgaria 2v (5p); Turchia 1v (4p); Olanda 1v (3p), Russia 1v (3p); Germania 1 (3p)

Italia qualificata alle semifinali

Pool 2 Serbia-Slovenia ore 15; Polonia-Grecia ore 17.30; Romania-Bielorussia ore 20

Classifica parziale: Bielorussia: 3v (9p); Polonia 2v (6p); Romania 2v (5p), Serbia 1v (4p); Slovenia 1v (3p); Grecia 0V (0p)

mazzanti

Ora è ufficiale: Mazzanti nuovo ct azzurro

Come anticipato da Mondiali.it sul finire dello scorso anno, Davide Mazzanti è il nuovo commissario tecnico tecnico della nazionale femminile di volley. Lo ha ufficializzato oggi il nuovo Consiglio Federale nella sua prima riunione.

L’allenatore marchigiano vincitore con Casalmaggiore e Conegliano degli ultimi due scudetti è attualmente impegnato con l’Imoco Volley e soltanto a conclusione della stagione dei club inizierà la nuova avventura sulla panchina azzurra. Il neo presidente federale Pietro Bruno Cattaneo con soddisfazione ha dichiarato:

“Siamo tutti convinti di questa scelta, Davide Mazzanti ha delle grandi qualità. Dobbiamo considerarlo un uomo di federazione, perché con noi ha lavorato a lungo sin dall’inizio della sua carriera e soprattutto è un tecnico vincente come i dimostrano i risultati e gli scudetti conquistati. La nostra nazionale è formata da un gruppo giovane di grande prospettiva e sarà guidata da un tecnico che già conosce molte atlete, avendovi lavorato insieme a livello giovanile.”

Il Curriculum di Davide Mazzanti

Nato a Fano il 15 ottobre 1976, Davide Mazzanti ha mosso i primi passi nel mondo della pallavolo allenando le squadre giovanili della Volleyball Mondolfo (1997-2011) e Libertas Marotta (2001-2002). Nella stagione 2002-2003 ha svolto il ruolo di secondo allenatore in A2 sulla panchina della Gs Volley Corridonia, mentre l’anno successivo ha preso la guida della Galassia Volley Falconara in B1 (2003-2005).

Al 2005 risale il primo contatto con la nazionale azzurra seniores, un rapporto in qualità di componente dello staff tecnico che si è protratto sino al 2012, partecipando sia ai Giochi Olimpici di Pechino 2008 che a quelli di Londra 2012. A livello di club nella stagione 2005-2006 ha esordito da secondo in A1 con la Alfieri Volley Santeramo per poi sedersi sulla prestigiosa panchina della Teodora Ravenna (2006-2007). Nel biennio (2007-2009) ha ricoperto il ruolo di secondo a Bergamo. Conclusa l’esperienza bergamasca è stato nominato primo allenatore del gruppo juniores del Club Italia (2009-2010).

L’anno successivo ha fatto ritorno a Bergamo, esordendo da primo allenatore in A1 e nelle due stagioni (2010-2012) alla guida della formazione lombarda ha ottenuto la vittoria dello Scudetto 2011 e della Supercoppa 2011. Dopo una breve parentesi sulla panchina della River Volley Piacenza, nel 2013 è stato nominato responsabile del Club Italia e allo stesso tempo ha guidato la nazionale juniores azzurra (2012-2014).

Successivamente si è seduto sulla panchina di Casalmaggiore, e il suo arrivo ha coinciso con la vittoria del Campionato Italiano 2015. Stesso risultato Mazzanti lo ha raggiunto il campionato successivo con l’Imoco Volley Conegliano, sua squadra attuale, che si è aggiudicata il tricolore 2016, la Supercoppa 2016 e recentemente la Coppa Italia 2017. Nella vita privata Davide è sposato con l’azzurra Serena Ortolani, dalla quale ha avuto la sua primogenita Gaia.

Palmares da Primo Allenatore

2011 Scudetto (Volley Bergamo)

2011 Supercoppa Italiana (Volley Bergamo)

2015 Scudetto (Volleyball Casalmaggiore)

2016 Scudetto (Imoco Volley Conegliano)

2016 Supercoppa Italiana (Imoco Volley Conegliano)

2017 Coppa Italia (Imoco Volley Conegliano)

Riconoscimenti personali

2011 Miglior Allenatore del Campionato Italiano

2011 Sportivo Marchigiano dell’anno

2015 Miglior Allenatore del Campionato Italiano

2015 Premio “Enrico Bazan”

2016 Miglior Allenatore del Campionato Italiano

 

nazionali junior azzurre

Le nazionali junior azzurre si qualificano per la fase finale degli Europei

Primo posto e obiettivo centrato per la Nazionale Under 19 maschile. Qualificata alla fase finale dei campionati europei anche la Nazionale femminile Under 18.

Missione compiuta per la Nazionale Under 19 maschile di Mario Barbiero che grazie al successo 3-2 (25-16, 21-25, 25-22, 22-25, 15-12) contro i padroni di casa della Germania ha strappato il pass per fase finale dei Campionati Europei di categoria, in programma in Ungheria e Slovacchia dal 22 al 30 aprile. Gli azzurrini si sono guadagnati la qualificazione chiudendo al primo posto (8 p.) il girone di Friedrichshafen, davanti alla nazionale tedesca (7 p.), Croazia (2 p.) e Ucraina (1 p.).

Dopo i comodi successi su Ucraina e Croazia, come da pronostico, l’Italia ha dovuto faticare di più per avere la meglio sulla Germania, superata al termine di una gara molto combattuta. Nel primo set Maccabruni e compagni sono partiti in maniera molto convincente, prendendo il comando del gioco, mentre nel secondo è stata la Germania ad imporsi. La terza frazione ha visto nuovamente i ragazzi di Barbiero padroni del campo, ma la Germania non si è arresa ed è riuscita a prolungare il match al quinto.

Nel tie-break l’Italia è stata fredda e lucida, ottenendo la vittoria, il primato del girone e soprattutto la qualificazione.
Tra le fila azzurre molto buona la prova di Gardini (17 p.) e in generale la prestazione a muro: 20 totali di cui 6 messi a segno da Gargiulo. Sul fronte tedesco da segnalare i 46 punti Weber, top scorer del match.
CLASSIFICA: Italia 8 punti, Germania 7 p., Croazia 2 p., Ucraina 1 p.

Tabellino

Germania – Italia 2-3 (16-25, 25-21, 22-25, 25-22, 12-15)

Germania: Burggraf 4, Pfretzschner 3, Kunstmann 5, Weber 46, Sagstetter 10, Brehme 11. Libero: Batanov. Roling, Werner 1, Sowa, Dworzynski, Frank. All. Kalny
Italia: Gardini 17, Gargiulo 9, Maccabruni 6, Panciocco 12, Bussolari 6, Cantagalli 13. Libero: Taramelli. Recine, Motzo 5, Sperotto 2, Federici (L). N.e: Lavia. All. Barbiero.

Chiusura in grande stile per il Girone B delle qualificazioni ai Campionati Europei Under 18 di pallavolo femminile: ieri al Centro Pavesi FIPAV di Milano più di 500 persone hanno assistito alle gare della terza e ultima giornata, decisive per la qualificazione alla fase finale della manifestazione.

Il pubblico è stato premiato dall’Italia di Luca Cristofani che è riuscita ad ottenere in extremis il passaggio del turno, battendo la Slovacchia per 3-0 ed entrando fra le tre migliori seconde degli 8 gironi della seconda fase. Insieme alle azzurre stacca il biglietto per la fase finale anche la Bielorussia, che come da pronostico sconfigge per 3-0 Israele chiudendo così il torneo imbattuta. Le due nazionali voleranno dunque ad Arnhem, in Olanda, dal 1° al 9 aprile, per contendere ad altre 10 formazioni il titolo europeo.

La manifestazione si è conclusa con la cerimonia di premiazione, nel corso della quale è stato consegnato un omaggio a tutte le squadre partecipanti e alla MVP del torneo, la schiacciatrice azzurra Elena Pietrini.
CLASSIFICA Pool B: Bielorussia 8 punti, Italia 6 p., Slovacchia 4 p., Israele 0.

Tabellino

Slovacchia-Italia 0-3 (18-25, 15-25, 11-25)

Slovacchia: Fricova 6, Kacerjakova (L), Herdova 3, Erteltova 1, Benekova 2, Jelinkova 14, Kvasnova, Bondarova 5, Bojnanska (L), Kubova ne, Hrusecka 2, Kupciova 1. All. Matušov.
Italia: Battista 8, Carletti, Lubian 7, Fahr 4, Kone 2, Pietrini 13, Populini 4, Scognamillo (L), Scola ne, Tanase 14, Morello 5, Tonello (L). All. Cristofani.

qualificazioni europei

Qualificazioni Europei U18 e U19: bene le due squadre azzurre

Esordio positivo della nazionale maschile under 19 alle qualificazioni europei di categoria in programma in Ungheria e Slovacchia dal 22 al 30 aprile.
A Friedrichshafen, in Germania, i ragazzi allenati da Mario Barbiero hanno superato con un netto 3-0 (25-22, 25-17, 25-10) l’Ucraina in un match durato poco più di un’ora e sempre ben gestito.

Gli azzurrini sono apparsi superiori agli avversari soprattutto a muro dove è apparsa ben evidente la differenza tra le due squadre. Barbiero ha deciso di concedere spazio a tutti i suoi ragazzi che lo hanno ripagato con una prestazione davvero positiva. Top scorer dell’incontro Lavia con 13 punti. Domani si replica contro la Croazia

ITALIA-UCRAINA 3-0 (25-22, 25-17, 25-10)
Italia: Gargiulo 5, Maccabruni 2, Panciocco 7, Bussolari 2, Motzo 9, Lavia 13, Taramelli (L). Gardini 8, Recine 1, Cantagalli 6, Sperotto. All: Barbiero
Ucraina: Holoven 2, Yefymenko 6, Koval 7, Sviridov 4, Savkiv 2, Politko 12, Zhukov (L). Kryvobok 2, Yakovlev 1, Riabov, Myroshnyk (L). Ne: Veletskyi. All: Dmytriiev
Arbitri: Edholm (SWE), Kralovic (SLO)
Durata set: 25’, 23’, 21’    Spettatori: 200
Italia: a 2 bs 6 mv 10 et 13
Ucraina: a 4 bs 14 mv 2 et 22

UNDER 18 femminile

Nessun problema per l’Italia, che inaugura il girone con un facile successo contro Israele per 3-0 (25-10, 25-11, 25-12). Le azzurre non si fanno sorprendere dalle buone difese avversarie e piazzano subito il break del 7-3 con Battista, che poi infila due attacchi consecutivi per il 12-4; Israele recupera 4 punti, ma l’Italia non ha problemi ad allungare fino al 18-8 sul servizio di Kone e a chiudere 25-10 con un ace di Tanase.

Nel secondo set le israeliane riescono a restare in scia fino al 9-7, poi l’Italia ha la meglio con il servizio di Morello (15-9) e quello di Pietrini, che porta il punteggio direttamente sul 23-10; l’ultimo punto del set è un errore avversario.

La supremazia dell’Italia prosegue anche nel terzo set: subito 5-0 sul servizio di Tanase, poi 16-5 con Pietrini e 22-6 con Battista prima dell’agevole chiusura firmata da un ace di Populini. Nel corso della gara il coach Luca Cristofani dà spazio a tutte le atlete a disposizione: oltre a Populini entrano in campo anche Carletti, Fahr, Scola e Scognamillo.

Italia-Israele 3-0 (25-10, 25-11, 25-12)
Italia: Battista 11, Carletti, Lubian 7, Fahr 1, Kone 7, Pietrini 11, Populini 2, Scognamillo (L), Scola, Tanase 13, Morello 1, Tonello (L). All. Cristofani.
Israele: Dudockin 3, Hakas 7, Abutbul, Rome, Matviyenko 3, Henkin 2, Chen (L) ne, Hundiashvili (L), Pushjarov, Hazan 4, Cohen 4, Binat. All. Shamay.
Arbitri: Paievskyi (Ucraina) e Suhhova (Estonia).
Note: Italia: battute vincenti 11, battute sbagliate 6, attacco 58%, ricezione 48%-31%, muri 6, errori 10. Israele: battute
vincenti 4, battute sbagliate 5, attacco 23%, ricezione 43%-21%, muri 4, errori 22.

Campionati Europei maschili 2017

Campionati Europei maschili 2017: ufficializzato il calendario

È stato ufficializzato il calendario dei Campionati Europei maschili 2017 che si svolgeranno dal 24 agosto al 3 settembre in Polonia. Gli azzurri, inseriti nella pool B (Stettino), esordiranno il 25 agosto contro la Germania (ore 20.30). L’Italia affronterà poi il 27 agosto la Slovacchia e il 28 agosto la Repubblica Ceca. Semifinali e finali si disputeranno il 2 e 3 settembre.

IL CALENDARIO COMPLETO

Pool A (Danzica): 24 agosto Finlandia-Estonia, Polonia Serbia; 26 agosto Serbia-Estonia, Polonia-Finlandia; 28 agosto Finlandia-Serbia, Polonia-Estonia.

Pool B (Stettino): 25 agosto Slovacchia-Rep. Ceca (ore 17.30), Italia-Germania (ore 20.30); 27 agosto Italia-Slovacchia (ore 17.30), Germania-Rep. Ceca (ore 20.30); 28 agosto Slovacchia-Germania (ore 17.30), Italia-Rep. Ceca (ore 20.30).

Pool C (Cracovia): 24 agosto Bulgaria-Russia, Slovenia-Spagna; 26 agosto Russia-Slovenia, Bulgaria-Spagna; 28 agosto Slovenia-Bulgaria, Spagna-Russia.

Pool D (Katowice): 25 agosto Olanda-Turchia, Belgio-Francia; 27 agosto Belgio-Turchia, Francia-Olanda; 28 agosto Olanda-Belgio, Turchia-Francia.

Play-off (30 agosto); Quarti di Finale (31 agosto); Semifinali (2 settembre); Finali (3 settembre).