Mondiali paralimpici di atletica

Mondiali paralimpici di atletica: i convocati azzurri

Si è tenuta oggi a Roma presso la sede del Comitato Italiano Paralimpico la conferenza stampa di presentazione dei Campionati Mondiali Paralimpici di Atletica leggera di Londra (14-23 luglio) e della rassegna iridata giovanile di Nottwil (3-6 agosto).

A Londra saranno 12 gli atleti (5 donne e 7 uomini) a rappresentare l’Italia, mentre a Nottwil saranno presenti 9 Azzurrini (3 donne e 6 uomini) Under 20.
Allo Stadio Olimpico della capitale inglese, già teatro delle Paralimpiadi del 2012, si presenteranno 1300 atleti di 100 paesi del mondo che andranno a caccia di 213 titoli. La delegazione azzurra sarà guidata dalle due campionesse paralimpiche di Londra e Rio 2016 Martina Caironi e Assunta Legnante.

Caironi (Fiamme Gialle) ha avvicinato per 11 centesimi di secondo il suo record del mondo di 14.61 dei 100 T42 al Golden Gala di Roma e limato a 4,78 il primato assoluto nel lungo agli Assoluti di Isernia. La Legnante (Anthropos Civitanova) scenderà invece nella pedana del peso F11 con un 17,15 stabilito ai Campionati Italiani, a soli 17 centimetri dalla migliore prestazione mondiale di tutti i tempi. Con loro ci saranno Monica Contrafatto (Paralimpico Difesa), bronzo dei 100 T42 ai Giochi brasiliani e agli Europei di Grosseto, Federica Maspero (Omero Runners Bergamo), quarta a Rio e ai Mondiali di Doha del 2015 nei 400 T43 e la lunghista non vedente T11 Arjola Dedaj (Fiamme Azzurre), autrice di una successione di primati tricolori che si sono assestati sulla misura di 4,71.

Tra gli uomini, ruolo d’onore in squadra per Alvise De Vidi (Fiamme Azzurre), l’atleta più decorato della storia paralimpica italiana con 36 medaglie, iscritto ai 100 e 400 T51 di corsa in carrozzina. L’altro veterano azzurro è Roberto La Barbera (Pegaso), argento di Atene 2004 e recordman assoluto nel lungo T44.

Nei 200 e 400 T44 figurano il bronzo continentale del giro di pista Emanuele Di Marino (Fiamme Azzurre) e il primatista italiano Simone Manigrasso (H2 Dynamic Handysports Lombardia. Al debutto internazionale in un Mondiale anche Andrea Lanfri (Atletica Virtus Cassa di Risparmio di Lucca) nello sprint T43 di cui detiene il record tricolore. I tre velocisti insieme a La Barbera e al giovane sprinter e speranza azzurra T47, presente anche a Nottwil, Riccardo Bagaini (Sempione 82) faranno parte della squadra della staffetta 4×100 T42-47 in cui l’Italia si è distinta con il bronzo europeo a Grosseto.

È una prima anche per Giuseppe Campoccio (Paralimpico Difesa) che in questo momento occupa i primi posti del ranking mondiale stagionale del peso e disco F33.
I Mondiali di Londra saranno seguiti in diretta televisiva da Rai Sport. Alla rassegna iridata di Doha di due anni fa l’Italia ha vinto 4 medaglie (2 ori, 1 argento, 1 bronzo).

Commenti

commenti

Start a Conversation

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *