Ancora un oro per l’inarrestabile Bebe Vio, star dei Mondiali di scherma paralimpica

Bebe Vio è davvero inarrestabile! Mesi di preparazione senza distrazioni, una concentrazione massima e una grande determinazione: ecco tutti gli ingredienti del suo successo.

Ai Mondiali di scherma paralimpica a Roma è lei la vera star, che riesce a conquistare un altro oro con quella grinta che la rappresenta.

Una prova dopo l’altra vinta con grande maestria: dopo essere arrivata con facilità ai quarti di finale si è scontrata con la georgiana Irma Khetsuriani, battuta per 15-5 e poi in semifinale con la russa Irina Mishurova battuta per 15-1.

Nella finale si è confrontata con la russa Viktoria Boykova, ma neanche per lei c’è stata alcuna speranza di avere la meglio su una carichissima Bebe Vio che la batte per 15-3.

Risultato? Primo posto e un’altra medaglia di oro da aggiungere ai suoi trofei. Grande gioia anche da parte del suo team, a partire da Luca Pancalli, il presidente del Comitato italiano paralimpico, che commenta così l’ennesima vittoria dell’azzurra:

E’ l’ennesimo successo di una straordinaria atleta, la conferma di una grande campionessa, un grillo in pedana. Oggi era molto emozionata, ma lei traduce tutto in energia e carica. Cosa altro può fare dopo due ori mondiali e un successo olimpico? Bebe può fare tutto

La grande fiorettista regala ancora soddisfazioni al nostro paese. Dopo l’oro olimpico di Rio de Janeiro del 2016 e l’oro mondiale del 2015 in Ungheria, ecco arrivare un altro oro nella carriera in continua ascesa di questa giovane ragazza.

In tanti le hanno chiesto cosa le dà tanta carica ed energia e, dopo la vittoria di ieri, non ha potuto fare a meno di confessare che ha un segreto legato alla musica e in particolare al cantautore Jovanotti. Grande tifoso di Bebe Vio, il cantante le ha dedicato anche un pezzo assolutamente inedito (in uscita con il nuovo album domani 10 novembre).

Il brano, dal titolo “Oh, vita”, è stato scritto proprio pensando a Bebe Vio ed è stata lei l’unica ad averlo ascoltato in anteprima.

Jovanotti mi ha mandato la sua nuova canzone, sono contentissima. E’ stato bello sentire il suo inedito e canticchiarlo nella mia testa durante la gara, anche se avevo paura che si potesse capire qualcosa. Mi è servito tanto, il testo ha un grandissimo significato: Lorenzo è un grande e lo ringrazio

Ma poi aggiunge subito per rassicurare l’amico:

L’ho canticchiato mille volte, mi ha aiutato in questa vigilia delle gare, ma Lorenzo stai tranquillo non lo ha sentito nessuno

Siamo sicuri che questo brano e il sostegno di tutta l’Italia le daranno la forza e la grinta necessaria per affrontare anche la prossima sfida che l’attende sabato nella prova a squadre, la più temuta dalla campionessa.

La gara più importante è quella di sabato, a squadre! Sto vivendo emozioni grandissime che sa regalarti solo lo sport. Vincere in casa è ancora piu’ bello perché qui ci sono tutte le persone care a guardarti. Sono felice soprattutto per questo: confermarsi ha un sapore diverso perchè questo  trionfo mondiale arriva dopo Rio e io mi sono preparata ancor meglio rispetto alla Paralimpiade. Adesso però pensiamo alla gara a squadre di sabato. Vincere da sola è bello, in squadra è stupendo

About Cristina Fontanarosa

Scrittrice e giornalista, ama lo sport e in particolare il calcio, soprattutto se c'è Cristiano Ronaldo in campo! Scrive per passione e adora mettersi in gioco su qualsiasi rubrica e argomento.

Commenti

commenti