Monte Avena 2017: ecco la mostra dedicata a Leonardo da Vinci

Le macchine nate dalla mente del padre del volo in mostra a Palazzo Guarnieri dal 15 giugno al 10 agosto

 

Tutti invitati all’inaugurazione della mostra dedicata alle macchine di Leonardo da Vinci, giovedì 15 giugno​ alle 18:30 a Palazzo Guarnieri.
La mostra arriva a Feltre grazie all’impegno congiunto del Comitato dei Mondiali di
Parapendio MonteAvena2017 e dei Commercianti di Feltre che, facendo tesoro della segnalazione arrivata da Fabio Giudice hanno deciso di fare lavoro di squadra e portare questa opportunità unica per per conoscere più da vicino il Maestro fiorentino. Spiegano i promotori:

Abbiamo voluto un taglio del nastro aperto perché vogliamo sia chiaro che le iniziative che prenderanno vita da qui in avanti hanno carattere inclusivo, sono pensate per creare scambio e movimento grazie alla partecipazione di tutti

Dopo il taglio del nastro seguirà una visita dell’esposizione sotto la guida di Girolamo Covolan e Ivano Morgan, ideatori della mostra, che hanno realizzato con le loro mani tutti i modelli.

L’esposizione sarà ospitata, grazie alla disponibilità della famiglia Guarnieri – Ferrari Bravo, nelle storiche stanze di Palazzo Guarnieri, luogo legato al mondo del volo libero, perché residenza di della famiglia di Adriano Guarnieri, pioniere del volo libero, a cui è intitolato l’omonimo trofeo che annualmente si disputa proprio sul Monte Avena.

La mostra, a ingresso libero, sarà aperta dal 15 giugno al 10 agosto, dal martedì alla domenica grazie all’assistenza dei volontari delle associazioni Fondaco, La Fenice e Tilt.

NOTE SULLA MOSTRA

Una mostra tributo all’ingegno di Leonardo, scelto come simbolo dell’eccellenza artigiana e creativa italiana e per il ruolo fondamentale che i suoi studi hanno avuto nel rendere realtà il sogno e l’aspirazione dell’uomo a volare. La mostra consentirà al visitatore di conoscere da vicino molte delle macchine progettate da da Vinci, grazie ai modelli costruiti dal dal professore Girolamo Covolan e da Ivano Morgan, dopo studi approfonditi dei codici originali fino ad arrivare a delle riproduzioni perfettamente fedeli all’originale.
Per meglio condurre il visitatore attraverso il percorso di ingegno nato dalla mente di Leonardo, i suoi progetti sono raggruppati in quattro sezioni corrispondenti agli elementi cosmologici: terra, acqua, aria, fuoco e corredati da pannelli descrittivi.

Nel passare da una riproduzione ad un’altra, i visitatori avranno la possibilità di apprezzare il difficile e affascinante passaggio dall’intuizione alla realizzazione pratica, avendo la possibilità di toccare con mano ed azionare i diversi congegni perfettamente funzionanti.

Fonte: comunicato stampa

About Giovanni Sgobba

Giornalista professionista, cura “Curiosità sportive”, rubrica-memorabilia di aneddoti, storie e miti legati allo sport, riavvolgendo le lancette del tempo perché il suo cuore è ancora fermo sulla traversa dove si è stampato il rigore tirato da Di Biagio nel Mondiale del ’98.

Commenti

commenti