djokovic

Internazionali, parlano i big: Djokovic: “A Roma il mio livello salirà”

Proseguono gli incontri con i media dei protagonisti più attesi degli Internazionali BNL d’Italia. Uno dei più big più attesi della seconda giornata dell’edizione 2017 del torneo romano era Novak Djokovic, quattro volte vincitore al Foro Italico (2008, 2011, 2014 e 2015) e finalista lo scorso anno.

“La semifinale nel ‘1000’ di Madrid è stato uno dei migliori risultati stagionali per me, quindi un passo nella giusta direzione” – ha sottolineato il serbo, presentatosi in sala conferenze con un cappellino rosso in testa – “Ovviamente c’è ancora spazio per migliorare e sto continuando a lavorare duro per arrivare al mio miglior livello. E spero di progredire ancora già in questa settimana, anche in vista del Roland Garros. Del resto, il mio livello attuale di prestazioni è superiore a quello di due mesi fa: credo in me stesso e nella mia possibilità di vincere ancora tanti incontri, conosco quel che serve per imporsi nei grandi tornei. E sono sicuro che proseguendo con questa dedizione i risultati saranno pari alle mie aspettative”.

raonic

“Per me la priorità numero uno delle ultime due settimane era essere in salute. Quest’anno finora non ho ancora avuto una settimana completa senza problemi. E adesso che non sono preoccupato del fatto che il mio corpo possa sopportare settimana dopo settimana lo sforzo, l’obiettivo diventa quello di concentrarsi di più sugli aspetti tennistici. Mi sono già allenato a Roma un paio di giorni ed è un vero piacere giocare qui, in un torneo tra i più eccitanti della stagione per la cornice di pubblico e del suo calore. Quanto ai campi, sono un po’ diversi l’uno dall’altro come velocità, per questo cerco di adattarmi a seconda del court in cui sono impegnato. E se sono asciutti, possono essere più rapidi e favorire il mio gioco e aiutare il mio servizio”.

Commenti

commenti