Tag: fed cup

coppa davis e fed cup

Finali Coppa Davis e Fed Cup: Ginevra beffa Torino

L’ITF riunito a Francoforte, ha nominato Ginevra “Preferred City” per ospitare dal 2018 al 2020 le finali di Coppa Davis e Fed Cup, la “World Cup of Tennis”, l’eventuale nuovo format che dovrebbe prevedere la disputa contemporanea in sede unica delle finali di Coppa Davis e Fed Cup.

Lo ha reso noto l’Itf rivelando che gli eventuali incontri si disputerebbero al Palexpo della città svizzera capace di ospitare 18mila spettatori.

fed cup

Le altre città candidate erano Copenhagen, Istanbul, Miami, Torino e Wuhan .Queste le principali novità della nuova formula: i match di singolare in Davis saranno giocati al meglio dei tre set. La Davis manterrà la formula dei tre giorni, con il doppio giocato il sabato e, unico incontro, al meglio dei cinque set.

Alle finaliste di Davis e Fed Cup, sarà data la possibilità di giocare in casa la prima sfida nell’anno successivo.

davis

Rivoluzione tennis: ecco come cambiano Davis e Fed Cup

Il Board della International Tennis Federation (ITF), riunito a Parigi, ha approvato una serie di riforme riguardanti la Coppa Davis e la Fed Cup by BNP Paribas. Tali modifiche regolamentari dovranno essere discusse e ratificate dall’Annual General Meeting (AGM) dell’ITF, che si riunirà il prossimo 4 agosto a Ho Chi Minh City, in Vietnam.

Queste le principali novità:
– Giocare tutti i match di singolare in Davis al meglio dei tre set piuttosto che dei cinque set. La Davis manterrà la formula dei tre giorni, con il doppio giocato il sabato ed al meglio dei cinque set.
– Ad entrambe le finaliste, sia in Davis che in Fed Cup, sarà data la possibilità di giocare in casa la prima sfida nell’anno successivo.

fed cup

Sono state inoltre valutate le offerte per ospitare le finali di Davis e Fed Cup in sede neutra: tra la candidate c’è anche la città di Torino (si disputerebbero al Pala Alpitour, impianto realizzato in occasione delle Olimpiadi invernali del 2006 e in grado di ospitare oltre 12 mila spettatori). Il Board si riunirà a fine mese per prendere una decisione.

David Haggerty

”La Davis e la Fed Cup sono tra le competizioni a squadre più rappresentative nello sport” – ha sottolineato il presidente dell’ITF David Haggerty – ma non c’è dubbio che qualche cambiamento sia necessario per massimizzarne il potenziale. In attesa dell’approvazione definitiva dell’assemblea generale annuale noi confidiamo che tutte le federazioni nazionali si rendano conto che votare per queste riforme significa votare per un futuro a lungo termine di queste manifestazioni e del nostro sport”.

Torino capitale di Davis e Fed Cup?

Se la federazione internazionale cambierà la formula di Coppa Davis e Fed Cup, allora la Federtennis e il Coni candideranno Torino per l’organizzazione delle finali congiunte per tre anni”.

Lo ha annunciato il Presidente del CONI, Giovanni Malagò, al termine della Giunta nazionale di ieri a Roma. “Torino ha un impianto su misura e ben collocato geograficamente” ha aggiunto Malagò anticipando la possibile riforma delle due manifestazioni a squadre da discutere ad agosto dall’Itf.

Annuncio confermato dal Presidente della FIT Angelo Binaghi:

“Ospitare le finali congiunte di Davis e Fed Cup sarebbe per lo sport italiano un grande onore. Torino rappresenterebbe la sede ideale per un evento cosi prestigioso: la città dispone di strutture all’avanguardia che permetterebbero la realizzazione di un avvenimento capace di catturare attenzione in tutto il mondo.

Tale candidatura, che poggia sulla collaudata joint venture fra FIT e CONI Servizi, già alla base del successo degli Internazionali BNL d’Italia, dopo la crescita in continua espansione del torneo romano e l’organizzazione a Milano nel prossimo novembre delle Next Gen Finals, è frutto dell’alto livello di credibilità che abbiamo raggiunto nel campo della organizzazione di eventi e del ruolo sempre più centrale che l’Italia occupa nel panorama del tennis mondiale. Noi guardiamo sempre al futuro”.

L’Italia batte Taipei e rimane nel gruppo II di Fed Cup

Sara Errani ha conquistato il terzo e decisivo punto per l’Italia nella sfida contro Taipei valida per i play-off del World Group II di Fed Cup disputata sulla terra rossa del Centrale del Circolo Tennis “Hugo Simmen” di Barletta. Nellla sfida tra le numero uno delle due squadre che ha aperto la seconda giornata l’azzurra ha battuto in rimonta per 36 62 63, in un’ora e 51 minuti di gioco, Ya-Hsuan Lee.

Una vittoria molto importante per l’Italia: le azzurre si sono assicurate la permanenza nel World Group II, ma potrebbero avere già dal prossimo anno la possibilità di ritornare a competere nel World Group. Ad agosto l’ITF con ogni probabilità dovrebbe approvare l’allargamento a 16 squadre del Gruppo Mondiale come nella Coppa Davis.

A punteggio acquisito Ching-Wen Hsu e Chia-Jung Chuang hanno conquistato il punto della bandiera superando per 64 64 Jasmine Paolini e Camilla Rosatello.
La prima giornata, sabato, aveva visto Martina Trevisan, all’esordio in singolare in maglia azzurra, imporsi in rimonta, con il punteggio di 26 63 12-10, dopo 2 ore e 57 minuti, su Ya-Hsuan Lee, mentre Sara Errani ha battuto per 6062 in appena un’ora Chieh-Yu Hsu .
Va ricordato che le azzurre avrebbero dovuto giocare in trasferta ma l’ITF ha accettato la richiesta di inversione del campo avanzata dalla Federazione asiatica.

sara errani

”Oggi era difficile perché c’era tanto vento” – ha spiegato la romagnola -. ”Non riuscivo a dare profondità: per tutto il primo set la mia palla non riusciva a superare la metà campo. Dal’inizio del secondo set sono riuscita a spingere un po’ di più allungando i colpi. Nel set decisivo ho perso un game delicato sul 4-0 ma sono riuscita a riprendermi ed a chiudere il match. Ora andrò ad Istanbul e poi giocherò probabilmente Madrid prima degli Internazionali BNL d’Italia a Roma”.

fed cup

Fed Cup: Italia – Taipei 2-0 dopo la prima giornata

Italia in vantaggio 2-0 su Taipei nel confronto valido per i play-off per la permanenza nel World Group II che si disputa sulla terra rossa del Centrale del Circolo Tennis “Hugo Simmen” di Barletta (live su SuperTennis).

Nell’incontro di apertura Martina Trevisan, all’esordio in singolare, è riuscita a prevalere in rimonta, con il punteggio di 26 63 12-10, dopo 2 ore e 57 minuti, su Ya-Hsuan Lee, poi nel secondo incontro Sara Errani ha dominato Chieh-Yu Hsu imponendosi 60 62 in un’ora esatta.

fed cup
Domenica alle 11.30 apre la sfida tra le numero uno delle due squadre, Sara Errani e Ya-Hsuan Lee; a seguire quella tra le numero due, Martina Trevisan e Chieh-Yu Hsu. In chiusura il doppio tra Jasmine Paolini/Camilla Rosatello e Ching-Wen Hsu/Chia-Jung Chuang.

Va ricordato che le azzurre avrebbero dovuto giocare in trasferta ma l’ITF ha accettato la richiesta di inversione del campo avanzata dalla Federazione asiatica.

martina trevisan

“Nel primo set non sentivo bene la palla e la testa era da tutte le parti meno che in campo, facevo davvero fatica. Poi a un certo punto nel secondo dopo una palla corta ho sentito dentro come se mi fossi davvero sbloccata. Adesso sono felicissima, soprattutto perché non ho mai mollato per tutta la partita, fatico quasi a rendermi conto di quel che mi sta succedendo”.

italia - Taipei

Fed Cup: Italia – Taipei, domani si parte con Trevisan – Lee

Saranno Martina Trevisan e Ya-Hsuan Lee ad aprire la Fed Cup tra Italia – Taipei, valida per i play-off per la permanenza nel World Group II, che si disputa domani e domenica sul campo centrale del circolo tennis “Hugo Simmen” di Barletta.

Il primo incontro si disputerà alle 13.30, subito dopo Sara Errani affronterà Chieh-Yu Hsu. E’ questo l’esito del sorteggio svolto nel castello di Barletta alla presenza del sindaco Pasquale Cascella.

italia - Taipei
Domenica, invece, alle 11.30 si comincerà con un incontro fra le numero uno delle due squadre, Sara Errani e Ya-Hsuan Lee. Seguirà il match tra Martina Trevisan e Chieh-Yu Hsu.

Concluderà il doppio tra Jasmine Paolini e Camilla Rosatello contro Ching-Wen Hsu e Chia-Jung Chuang.

Italia-Taipei

Fed Cup: tutto pronto a Barletta per Italia-Taipei

Nella conferenza stampa di pre-draw di Italia-Taipei, svoltasi al circolo tennis “Hugo Simmen” di Barletta, sede delle partite nel weekend, la Garbin è stata affiancata dalle quattro azzurre che saranno impegnate sui campi in terra rossa: Sara Errani, Jasmine Paolini, Camilla Rosatello e Martina Trevisan.

Un gruppo che affronta un momento di ricambio generazionale, difeso a spada tratta dal capitano Tatiana Garbin: “Non parlerei di inesperienza, ma di gioventù. Le ragazze hanno voglia di esprimersi al meglio e realizzare un grande sogno che tutte hanno. Stiamo lavorando con grande grinta e siamo consapevoli della rilevanza di questo appuntamento”. Le azzurre in base al sorteggio avrebbero dovuto giocare in trasferta, ma l’ITF ha accettato la richiesta di inversione del campo avanzata da Taipei: “Siamo state felici di questo” – ha spiegato la Garbin – “e di aver potuto scegliere la superficie di gioco”.


Per la nazionale di tennis femminile italiana, la Puglia ha sempre rappresentato un porto sicuro: “Sarà molto importante il sostegno del pubblico” – l’ammissione della Garbin – “abbiamo bisogno di tanta gente sugli spalti al circolo tennis Hugo Simmen. Non dimentichiamoci che questa terra ci ha sempre portato fortuna: qui abbiamo sempre fatto grandi cose e ci aspettiamo un loro coinvolgimento anche questa volta”.

All’esordio assoluto sarà invece la piemontese Camilla Rosatello, classe ’95, attualmente numero 301 del ranking WTA e già aggregata come quinta a Forlì contro la Slovacchia. “Arriviamo dopo un ciclo che ha lasciato il segno” – le loro parole in coro -, “abbiamo avuto l’esempio di colleghe di grande valore, che ci hanno ispirato e ci hanno mostrato come si vince, regalandoci tante emozioni. Hanno fatto qualcosa di irripetibile. Noi non abbiamo alcuna pressione, ma cerchiamo di fare il nostro percorso di crescita. Quello che verrà si vedrà. Una cosa è certa: daremo il massimo per cercare di fare qualcosa di importante”.

La Nazionale azzurra si allenerà domani, giovedì 20 aprile, al mattino e al pomeriggio sui campi del circolo tennis Hugo Simmen: ingresso libero. Venerdì 21, alle 12, la Sala Rossa del Castello Svevo di Barletta ospiterà invece il sorteggio degli incontri del weekend. Sabato 22 le gare avranno il via alle 13.30, mentre domenica 23 si giocherà dalle 11.30 in poi.

Italia-Taipei

Fed Cup: le convocate azzurre per la sfida contro Taipei

Il capitano Tathiana Garbin ha comunicato i nomi delle quattro azzurre convocate per l’incontro con Taipei in programma il 22 e 23 aprile e valido per i play-off per il World Group II. Si giocherà sulla terra rossa al Circolo Tennis “Hugo Simmen” di Barletta.

Di seguito le scelte del capitano azzurro:
SARA ERRANI
JASMINE PAOLINI
CAMILLA ROSATELLO
MARTINA TREVISAN

Per la Rosatello, 21 anni, è la prima convocazione in Fed Cup dopo che nella sfida con la Slovacchia giocata lo scorso febbraio a Forlì era stata chiamata come quinta giocatrice.

Queste invece le quattro convocate per Taipei dalla capitana non giocatrice Shi-Ting Wang:
YA-HSUAN LEE
CHIEH-YU HSU
CHING-WEN HSU
CHIA-JUNG CHUANG